LA CONAD È SALVA!!! REGGIO EMILIA ANCORA IN SERIE A2!!!


La Conad Volley Tricolore è salva con la vittoria schiacciante in Gara 4, un bilancio di 3 vittorie ed una sconfitta in questa serie dei Playout contro Massa, e mantiene la categoria con una bella prestazione in trasferta. Dopo una stagione complicata la squadra che veste i colori di Reggio Emilia è riuscita nell’impresa evitando Gara5 e portando a casa un risultato inequivocabile. Ogni set è stato chiuso senza troppe ansie e i reggiani finalmente sorridono ed esultano per questa salvezza tanto attesa.

La Partita I reggiani partono in vantaggio per 0-1, le formazioni si muovono punto a punto finché la Conad, con l’ace di Bellini ed il mani out di Ippolito, riesce a conquistare il +2. Massa chiama il primo timeout sul 3-6, il gioco riprende ma la Fonteviva commette fallo di formazione e regala un altro punto a Reggio Emilia. Il Volley Tricolore guadagna un vantaggio importante e mantiene la guida del set per 4-10. Massa tenta di accorciare le distanze e si porta a 2 lunghezze di distanza, coach Held chiama il timeout, il gioco riprende ed è Massa che segna. L’Acqua Fonteviva raggiunge la parità sul 16 ma Bellini riconquista palla con una pipe micidiale, i reggiani tornano a +2. Scambio lunghissimo che termina in favore di Massa ma il comportamento di Bortolini, libero della Fonteviva, nei confronti di Bellini viene immediatamente sanzionato dal direttore di gara con un cartellino rosso. Il gioco viene interrotto per più di 11 minuti per dei problemi al referto, dopo la lunga pausa il gioco riprende ed il punto è di Reggio Emilia, 18-21, e timeout di Massa. Bellini mette a segno il punto del 24, Calarco sbaglia il servizio e regala il primo set alla Conad che chiude per 20-25 dopo 41 minuti di gioco.questa serie dei Playout contro Massa, e mantiene la categoria con una bella prestazione in trasferta. Dopo una stagione complicata la squadra che veste i colori di Reggio Emilia è riuscita nell’impresa evitando Gara5 e portando a casa un risultato inequivocabile. Ogni set è stato chiuso senza troppe ansie e i reggiani finalmente sorridono ed esultano per questa salvezza tanto attesa.

Disguidi anche nel cambio campo: nel lato in cui Massa ha giocato il primo set, in zona 2, esce acqua dal pavimento e l’arbitro da la possibilità alla Conad di scegliere se effettuare o meno il cambio campo. Dall’altro lato però, quello usato dai reggiani al primo set, il riflesso del sole rende davvero difficile l’attacco, i reggiani quindi, tra acqua e sole, scelgono la prima e cambiano campo.

Il secondo set si apre in favore dei reggiani per 0-2. La formazione di casa cerca di tenere testa ai reggiani che però si portano sul 6-10 e continuano la scalata. Coach Masini chiama il timeout sull’8-14, le formazioni tornano in campo ed il punto è della Fonteviva. I padroni di casa si avvicinano ai reggiani ma hanno ancora una gap di 3 punti da colmare quando Henky Held chiede il timeout, il gioco riprende e Koraimann segna! Quarta serve in rete, il tabellone segna 16-20 in favore di Reggio Emilia. La Conad mantiene la concentrazione e 4 punti di vantaggio, Briglia sbaglia la battuta e il margine diventa di 5 punti sul finale di set. È ancora Alberto Bellini che mette a segno il setball, i reggiani sfruttano subito l’occasione e Ippolito chiude il set per 19-25.

5-1 in apertura del terzo set e lo staff reggiano si vede subito costretto al timeout, le formazioni tornano in campo e Iglesias prende il punto per la Conad. Massa allunga e si porta sull’8-4. Koraimann risolve due azioni consecutive e porta il Volley Tricolore sul 9-7, Masini chiede il timeout, il gioco riprende e Morgese recupera una palla impossibile. Reggio Emilia lavora bene e raggiunge la parità sull’11, subito Bellini si prende il punto del +1 e la Conad si mette alla guida del terzo set. Massa pasticcia e rimane indietro di 3 punti, Masini sfrutta il secondo timeout a disposizione e quando le squadre tornano in campo è Massa che conquista il punto. Ace di Iglesias che trova l’angolino, Massa è in difficoltà ma riesce a recuperare e arriva il timeout anche per Reggio Emilia sul 19-20. Cambio in battuta per la Conad, entra Arienti per Sesto, l’attacco di Massa è fuori banda e i reggiani si portano sul 19-22. Sul 21-24 arriva la chiamata di videocheck direttamente dall’arbitro che conferma il punto per Reggio Emilia. È di Lorenz Koraimann il punto che vale la salvezza per Reggio Emilia!!! La Conad vince il terzo set per 22-25, l’incontro per 0-3 e la serie dei Playout con 3 vittorie contro la formazione di Massa.
volleytricolore.it

Reggio Emilia, la Grissin Bon è fuori dai playoff. Tutto da rifare... cattiva gestione. Ora un nuovo staff

Red October Cantù contro Grissin Bon

Ora i vertici della squadra reggiana riorganizzino lo staff a partire dalla gestione dell'informazione e dei contatti con i media.... (ndr)

Desio, 29 aprile 2018 - E’ finita. La Grissin Bon, per la prima volta dal ritorno in serie A nel 2012, manca l’accesso ai playoff. A spegnere ogni sogno biancorosso, che comunque sarebbe stato in ogni caso difficile da realizzare, è la sconfitta al PalaDesio contro la Red October Cantù, che proietta la truppa di Sodini all’ottavo posto, al +6 sulla truppa di Menetti a due giornate dal termine.
Reggio è stata in partita, di fatto, per tre quarti, sospinta da un fantastico Della Valle. Ma quando il talento di Alba è, comprensibilmente, calato, non ha trovato compagni in grado di sostituirlo degnamente. Nulla da imputare a Reggio sotto il profilo della volontà e dell’impegno, ma l’energia dei brianzoli è stata decisamente superiore, e testimoniata anche dall’enorme differenza al rimbalzo offensivo, e la vittoria meritata. Per la Pallacanestro Reggiana è quindi già tempo di bilanci e progetti per la prossima annata, e le prossime due gare saranno poco più che amichevoli.
tratto da Il Resto del Carlino

La Grissin Bon Reggio Emilia obbligata a vincere con Cantù

Julian Wright al tiro al pala Bigi

REGGIO EMILIA. Senza possibilità d’appello, la sfida che la Grissin Bon giocherà alle 20-45 di domenica al pala Desio (diretta tv Raisport HD, diretta streaming Eurosport Player) contro Cantù è determinante per il futuro della stagione. In caso di caduta in Brianza, ai biancorossi sarebbe matematicamente precluso l’accesso alla post season e la Red October continuerebbe a sperare di rientrare fre le fantastiche otto che inseguiranno il tricolore ai playoff.
Non si nasconde il ds Alessandro Frosini: «Affrontiamo una partita molto difficile, fondamentale per continuare a sperare di andare ai playoff. Cantù ha fatto un campionato molto buono, esprimendo una bella pallacanestro. Ha tanto talento offensivo e sa segnare parecchio. Attorno alla squadra si è scatenato tanto entusiasmo, per cui ci aspettiamo di giocare in un campo molto caldo. Attorno a Cantù c’è stato un gran chiacchericcio durante la stagione per le note vicende societarie, ma il team è sempre riuscito a giocare bene. La squadra è preparata, anche mentalmente, a giocarsi una gara che è fondamentale anche per il proprio futuro».
«Da tenere d’occhio saranno in particolar modo Culpepper, Burns e Cournooh, che a livello difensivo può prendersi compiti speciali e, quasi certamente, sarà lui a occuparsi di Della Valle. Noi proveremo a giocarci tutte le nostre carte. La squadra è concentrata, arriva alla partita dopo una bella settimana di allenamento. Ci rendiamo conto di quello che ci giochiamo».
I biancorossi sono arrivati a Desio già nel primo pomeriggio di ieri e si sono allenati al vecchio palasport della centro brianzolo. L’allenamento è servito al tecnico Max Menetti e al suo staff per valutare meglio le condizioni di Julian Wright. L’ex Nba, rimasto ai box nei giorni scorsi a causa di un problema a una gamba, è un rebus alla vigilia del big match con Cantù.
«Julian ha fatto poco in settimana - spiega Frosini - e la decisione sul suo utilizzo contro Cantù verrà presa soltanto all’ultimo».
In dubbio è anche il capitano Cervi, fermo venerdì a causa dell’acuirsi del dolore al solito ginocchio.
«Sicuramente Riccardo sarà fra i dieci a referto, speriamo anche di poterlo utilizzare», rimarca il ds reggiano.
Le condizioni dei due lunghi condizioneranno quindi le scelte del turnover.


Anche se vincere resta comunque un obbligo, la classifica è tale che la Grissin Bon dipende anche dall’andamento delle dirette concorrenti alla corsa alla post season.
Attenzione quindi alle sfide Pistoia-Virtus, Avellino-Sassari ma anche Torino-Trento e Varese-Brindisi.

Gazzetta di Reggio

#ReggianaPadova, gara a rischio di ordine pubblico



A Reggio arriveranno circa 600 tifosi del Padova per festeggiare la promozione in serie B. Con i reggiani c’è una buona dose di rivalità, anche perché i tifosi granata sono gemellati con gli storici “nemici” del Vicenza. La questura ha pertanto predisposto un servizio d’ordine adeguato e sicuramente più ingente rispetto alle altre partite, quando di supporter ospiti se ne vedono davvero pochi”. Così sulla Gazzetta di Reggio, sul match di domani tra Reggiana-Padova, una partita importante per la classifica per la formazione emiliana, che punta al secondo posto e deve guardarsi dalla Sambenedettese.
padovasport.tv

SERIE A #Calcio #Napoli espugna lo Stadium #Juve battuta 1-0, ora è a -1

© ANSA
Il Napoli batte la Juve con un gol di Koulibaly al 90' e riapre la corsa scudetto portandosi a -1 dai bianconeri quando mancano quattro giornate al termine. La formazione di Allegri cade allo scadere su un'incornata del difensore senegalese sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Il Napoli fa la partita e raccoglie tre punti che rendono ancora più avvincente questo finale di stagione sfatando anche il tabù dello Stadium dove i partenopei non avevano mai vinto.  La cronaca  
Cortei, sirene spiegate, gente in strada in tutti i quartieri della città. Pochi minuti dopo il fischio finale di Juventus-Napoli è già cominciata la festa in città. I tifosi azzurri hanno dato inizio ai festeggiamenti che si prevede dureranno per tutta la nottata. Il sindaco De Magistris ha pubblicato un tweet:''Napoli con cuore grandissimo! Andiamo a comandare! Forza Napoli sempre''
Sarri, vincere qui stupendo ma Juve sempre avanti  - "Non è stata la partita perfetta ma è stata un'ottima partita: alla Juventus non abbiamo concesso niente e la vittoria è arrivata come logica conseguenza di questo atteggiamento. Se ora credo anche io allo Scudetto? Per ora mi sono divertito, abbiamo reso felice una tifoseria straordinaria come la nostra, ma per il resto la Juventus è ancora davanti: dobbiamo solo pensare alla prossima partita. Certo è che vincere qui è sempre difficilissimo e stupendo, è una soddisfazione enorme, ma dobbiamo anche rimanere lucidi perché al momento rimane fine a sé stessa''. Così ai microfoni di Premium Sport Maurizio Sarri commenta il successo del suo Napoli a Torino. ''La Juventus viene da sei scudetti e per questo rappresenta il potere 'tecnico' - aggiunge - è una squadra che tutti sperano di battere perché è la più forte e averlo fatto per noi è motivo d'orgoglio. Il dito medio prima della partita? Ho risposto a un gruppo di persone che ci stavano sputando e insultando in quanto napoletani, ma non c'entrano niente i tifosi juventini, non c'entra niente il tifo''.
Koulibaly vuole lo scudetto, crederci fino alla fine - "Noi abbiamo sempre creduto nello scudetto dobbiamo continuare così e crederci fino alla fine". Koulibaly commenta così, a fine partita, la vittoria contro la Juve che ha permesso al Napoli di rifarsi sotto nella corsa scudetto. Il gol partita è del difensore: "Vincere qui era una missione praticamente impossibile - aggiunge ai microfoni di Sky - possiamo essere felici perché abbiamo giocato contro una squadra importante che in casa non perdeva da tanto".
Allegri "partita bruttissima, con Inter gara decisiva" - "È stata una partita bruttissima, con zero tiri in porta. Noi abbiamo avuto difficoltà, ma potevamo e dovevamo chiuderla sul pari: purtroppo sull'angolo non abbiamo marcato e preso il gol. Il Napoli ha fatto quello che doveva, ha tenuto più palla e gli vanno i complimenti, perché hanno dei meriti. Siamo ancora in testa, abbiamo due partite in casa e due fuori, ma ora per noi la partita decisiva sarà quella di sabato a Milano". Cosi' Massimiliano Allegri dopo il ko della Juve a Torino.
Cuadrado, 'Juve ha punto vantaggio,dobbiamo crederci'  - "Abbiamo un punto di vantaggio, dobbiamo giocare le prossime partite come se fossero tutte una finale. Noi ci crediamo". La sconfitta contro il Napoli, nello scontro diretto per il campionato, non toglie la fiducia di Juan Cuadrado nella Juventus. "Dipende tutto da noi - sottolinea il giocatore bianconero ai microfoni di Sky -, dobbiamo solo essere professionisti e allenarci al massimo". Un po' di delusione, tra i bianconeri, c'è: "Tutti lo siamo - ammette il colombiano - ma ormai non possiamo farci niente. Da domani pensiamo alla prossima partita". Lo juventino esclude che sulla prestazione della squadra abbiano inciso le scorie dell'eliminazione dalla Champions. "Madrid non l'abbiamo in testa - assicura -: avevamo preparato la partita per vincerla, perché sapevamo che era importantissima, il palleggio del Napoli ci ha fatto abbassare di più di quello che aspettavamo. Ma la squadra sta bene, anche se non è stata la partita che ci aspettavamo, adesso dipende solo da noi".
Allegri, "Juve è davanti, togliamoci la negatività" - "Togliamoci la negatività, ora ci sarà l'Inter e sarà una finale". Massimiliano Allegri mantiene la calma dopo la sconfitta contro il Napoli, tornato a farsi sotto nella corsa scudetto. "Con l'Inter sarà decisiva e dobbiamo prepararci bene - sottolinea il tecnico della Juventus - Domani giorno libero, bisogna scaricare. Serve serenità e guardare in positivo. In un girone abbiamo fatto cinque punti più del Napoli. Le possibilità ci sono, siamo davanti. Sabato è dura, ma nel calcio non si sa mai".
ansa 23 Aprile 2018 ore 5.08

#Golf #OpenItalia, al via vendita #biglietti

 © ANSA

La 75/a edizione dell'Open d'Italia entra nel vivo, al via la vendita dei biglietti. Da oggi è possibile acquistare, attraverso i circuitisia on line che negli appositi punti vendita, i tagliandi per assistere alla massima manifestazione nazionale di golf. Che si terrà al Gardagolf Country Club di Soiano del Lago (BS) da giovedì 31 maggio a domenica 3 giugno. La vendita continuerà anche nel ticket point del Gardagolf durante i giorni di gara. Il costo del biglietto sarà di 10 euro (più prevendita) per le prime due giornate (giovedì 31 maggio, venerdì 1 giugno) e di 15 euro (più prevendita) per quelle conclusive (sabato 2, domenica 3 giugno).
    L'abbonamento per assistere all'intera rassegna costerà invece 30 euro. L'ingresso sarà invece completamente gratuito per i tesserati della Federazione Italiana Golf e per tutti gli under 16.
   
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

#Nba grande rimonta #Pacers #Cavs ko

 © EPA
(ANSA) - ROMA, 22 APR - Nuovo turno dei playoff Nba questa notte. Gli Indiana Pacers hanno battuto i Cleveland Cavaliers 92-90 e si sono portati sul 2-1. Risultato un pò inatteso, ma forse non del tutto, visto che i Cavs in questa stagione hanno avuto un andamento altalenante che si sta confermando anche nei playoff. Cleveland a metà gara era avanti di 17 punti sui rivali, poi c'è stata la rimonta, nonostante un buon Lebron James, per lui 28 punti e 12 rimbalzi, e il sigillo sulla 100ma doppia 'doppia' nei playoff. Con questa sconfitta i Cavs vanno sotto 1-2 nel conto della serie e sono costretti a inseguire.
    Nella seconda gara i Toronto Raptors hanno perso con i Washington Wizards 122-103, questi ultimi quindi hanno accorciato le distanze dopo che nelle prime due gare i canadesi dominatori della stagione avevano avuto vita facile. Vittoria casalinga e distanze accorciate in gara 3 anche per i Milwaukee Bucks, che hanno sconfitto i Celtics per 116-92. Ora Boston conduce 2-1.
   
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

5-0 al Siviglia, il #Barcellona vince la Coppa del Re

5-0 al Siviglia, il Barcellona vince la Coppa del Re © EPA
Tanto Barcellona e poco Siviglia nella finale di Coppa del Re a Madrid, dove i blaugrana si sono imposti per 5-0 sula squadra allenata da Montella per portare a casa il trentesimo trofeo intitolato alla corona e dimenticare almeno in parte l'eliminazione dalla Champions League per mano della Roma. La partita ha avuto poca storia, visto che il Barca al 14' era già in vantaggio grazie a Suarez, ha raddoppiato con Messi al 31' ed è andato negli spogliatoi sui 3-0 con la seconda rete dell'uruguaiano. Nella ripresa, sono andati a segno Iniesta, un premio per il veterano che sta per lasciare la squadra a fine stagione, e Coutinho su rigore. Grande festa alla fine al Wanda Metropolitano per i tifosi blaugrana, che presto potranno festeggiare anche la vittoria in Liga.. Il Real riposa in attesa della sfida col Bayern mentre il Betis sta per assaporare la gioia di una insperata qualificazione all'Europa League e prova a fare uno scherzo all'Atletico concentrato sulla prossima semifinale con l'Arsenal.
ansa

Serie A, segno rosso sul viso contro violenza donne Lega A, Aic e Aia a sostegno campagna #unrossoallaviolenza

Calcio: Serie A, segno rosso sul viso contro violenza donne © ANSA
Un segno rosso sul viso dei giocatori che scenderanno in campo scandirà la 34/a giornata di Serie A (hanno aperto alle 15 Spal e Roma) a sostegno della campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne #unrossoallaviolenza, presentata nei giorni scorsi da Lega A e Aic, in collaborazione con WeWorld Onlus. Per la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, calciatori e arbitri oggi e domani scenderanno in campo con un segno rosso sul viso, accompagnati all'ingresso in campo da bambine con la maglietta dell'iniziativa per sensibilizzare il pubblico presente sugli spalti e i telespettatori che il cartellino rosso più importante è quello da dare alla violenza sulle donne.
   
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Serie A: Milan-Benevento 0-1 Sorpresa a San Siro, festa campani che rinviano il ritorno in B

(ANSA) - MILANO, 21 APR - Fischi a San Siro per il Milan, che ha concesso la prima vittoria stagionale in trasferta al Benevento ultimo in classifica. I campani si sono imposti 1-0 con una rete di Iemmello al 29' pt e i rossoneri in oltre un'ora non sono riusciti nemmeno a pareggiare, rischiando anzi di subire anche un secondo gol. Si tratta della prima vittoria in trasferta stagionale del Benevento. Sempre col Milan avevano conquistato anche il primo punto in assoluto in A. A fine partita i circa 47mila spettatori hanno sonoramente contestato i rossoneri, mentre quelli del Benevento, con il presidente Oreste Vigorito e l'allenatore Roberto De Zerbi, si abbracciavano in campo, festeggiando sotto la curva occupata dai propri tifosi.
    © ANSA
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Serie A: Spal Roma 0-3, si sblocca Schick. Sassuolo Fiorentina 1-0

© ANSA
Seconda vittoria consecutiva per il Sassuolo che batte la Fiorentina 1-0 coin un gol del solito Politano e sale al 13/o posto a 37 punti, a +9 dalla zona retrocessione Cronaca Secondo stop di fila invece per la Fiorentina che resta al 9/o posto a 51 punti. Tra poco in campo Milan-Benevento
I gol
 Sassuolo-Fiorentina 1-0: al 41' Politano riceve palla e dal limite dell'area scarica un sinistro preciso all'incrocio dei pali.

Tutto facile per la Roma che nel primo anticipo della 34/a giornata di Serie A passa 3-0 a Ferrara sul campo della Spal. Cronaca In apertura di partita i padroni di casa protestano per un contatto in area tra Antenucci e Fazio, l'arbitro Tagliavento lascia proseguire. Dopo la metà della frazione salgono in cattedra i giallorossi che prima vanno vicini al vantaggio con un paio di conclusioni di El Shaarawy poi passano al 33': cross rasoterra dalla destra di Pellegrini e Vicari, nel tentativo di anticipare Strootman, mette alle spalle del proprio portiere Meret. Il 2-0 arriva al 52': Nainggolan lascia partire dal limite dell'area un diagonale che non lascia scampo a Meret. In stato di grazia la Roma cala il tris con un colpo di testa di Schick al 60' su cross di Pellegrini. Con questo successo la squadra di Di Francesco, attesa martedì a Liverpool dall'andata delle semifinali di Champions League, sale a 67 punti ed e momentaneamente terza da sola in attesa di Lazio-Sampdoria di domani. Spal ferma a quota 29.
 I gol
Spal-Roma 0-3: al 15' del st, Pellegrini si inventa un grande cross tagliato per Schick, colpo di testa e Roma che va sul 3-0.
Spal-Roma 0-2: 
al 7' del st, ribattuta Spal, palla che arriva a Nainggolan che si coordina e calcia, diagonale che beffa Meret.
Spal-Roma 0-1:
 al 33' del pt, giallorossi in vantaggio grazie ad un tiro di Strootman, complice la sfortunata deviazione di Vicari.
Schick, finalmente in gol spero ripetermi in Champions -"Ho aspettato tanto tempo questo gol, ma ho sempre lavorato con la squadra sapendo che prima o poi sarebbe arrivato'': così ai microfoni di Premium Sport il Patrik Schick commenta la vittoria della sua Roma in casa della Spal. ''Attorno a me c'è stata tanta pressione - ha aggiunto - l'inizio di questa stagione non è stato come pensavo, complice i tanti infortuni che ho subìto, ma ora sto meglio e finalmente è arrivato il gol. I miei compagni mi hanno sempre appoggiato, in primis Dzeko che è un grande amico ed è il primo ad aver esultato per il mio gol''. ''Non era una partita facile questa - ha proseguito Schick - faceva molto caldo, ma questa vittoria ci aiuterà in vista di Liverpool: dovremo essere cattivi come contro il Barcellona, questa è la strada. Mi manca un gol in Champions, spero di farlo presto''.
Di Francesco: "Grande prestazione in campo e di testa" - "Siamo stati molto bravi ad interpretare la partita, contro una squadra che in casa spesso ha messo in difficoltà anche squadre più blasonate. I ragazzi sono stati bravissimi, hanno messo in campo una prestazione che fin da subito mi ha soddisfatto molto". Dopo il rotondo 0-3 sul campo della Spa, il tecnico della Roma, Eusebio Di Francesco, non lesina complimenti ai suoi ragazzi. "Siamo cresciuti in mentalità, perché non era facile isolarci dal contesto in cui siamo per preparare al meglio questa partita - le sue parole a Premium nel dopo partita - L'unico neo è che nel primo tempo potevamo capitalizzare maggiormente. Durante l' intervallo l'ho sottolineato ai ragazzi, ma questa squadra produce molto offensivamente ed ero sicuro che con un pizzico più di precisione i gol sarebbero arrivati. Certo, contro il Liverpool questa precisione e concretezza la dovremo avere dall'inizio - aggiunge il tecnico - abbinata a una grande concentrazione e stabilità difensiva. Sono contento del gol di Schick, in alcune occasioni poteva essere più determinato ma complessivamente la sua prestazione è stata molto positiva: è un giocatore con grandi qualità, aveva solo bisogno di sbloccarsi e sorridere un po' di più". Jonathan Silva è un'altra lieta notizia della giornata, assieme a Gonalons: "entrambi hanno fatto una grande partita, una prestazione di qualità, quantità ed esperienza nonostante la giovane età - riconosce Di Francesco - El Shaarawy? Se avesse tirato altre cento volte non sarebbe entrata: oggi per lui è stata una giornata un po' così dal punto di vista realizzativo, ma la prestazione per la squadra è stata ottima".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Serie A: Crotone Juventus 1-1, Napoli Udinese 4-2. Partenopei a -4 dai bianconeri

Juve-Napoli, tutto in una notte: poteva essere il match point scudetto per i bianconeri e invece e' una sfida da roulette. Il big match di domenica sera e' acceso dai colpi a sorpresa del turno infrasettimanale, che si chiude con il Napoli che accorcia a -4 e vede la possibilita' di riaprire la corsa al titolo a cinque giornate dal termine. Nelle montagne russe delle emozioni da tricolore, a metà della serata tutto sembrava perso - o deciso, secondo i punti di vista -. L'Udinese che va in vantaggio due volte al San Paolo, la Juve che e' subito avanti a Crotone, e con un +9 temporaneo i bianconeri potevano gia' pensare alla vittoria sull'inseguitrice per chiudere i conti. Poi pero' arriva la rovesciata acrobatica di Simy per l'1-1 allo Scida, che sarà definitivo, e intanto il Napoli ribalta il risultato fino al 4-2. Cosi' ora i giochi sono davvero riaperti: Juve a 85, Napoli a 81, in un senso o nell'altro i 90' di domenica sera saranno pesantissimi, se non decisivi.
"Un mese e mezzo fa ci avrei messo la firma se mi avessero detto che sarei arrivato allo scontro diretto contro il Napoli con 4 punti di vantaggio: domenica sarà sicuramente una bella sfida e non firmerei per un pareggio: dobbiamo giocare per ottenere il massimo, vincendo faremmo un grande salto in avanti. Ad ogni modo, il campionato non finirà domenica", ha detto l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, ai microfoni di Premium Sport, dopo il pareggio a Crotone.
Emozionante anche la corsa per i due posti Champions. Roma e Lazio rispondono alla vittoria tonda dell'Inter ieri (4-0 sul Cagliari), ma e' la seconda a regalare le emozioni piu' forti. Mentre all'Olimpico i giallorossi battono 2-1 il Genoa con le consuete incertezze, la squadra di Inzaghi al Franchi va sotto di due gol (doppietta di Veretout), pareggia con Luis Alberto e Caceres, poi va di nuovo sotto sempre con il francese - alla sua prima tripletta italiana - e ribalta tutto, con Felipe Anderson e di nuovo Luis Alberto. Pioggia di gol forse merito delle due espulsioni nel primo quarto d'ora (Sportiello per i viola, Murgia per i romani) che sembrano aver 'allargato' il campo. Espulso anche Inzaghi, in lite perenne con la Var che Damato ha usato ben sei volte - probabilmente un record in questo primo anno di sua applicazione - tra rigori concessi e negati. Nella corsa per non retrocedere, il Benevento saluta di fatto la serie A: perde in casa con l'Atalanta 3-0, a rinviare la certezza matematica sono solo le mancate sconfitte del Crotone e della Spal (0-0 con il Chievo). Ma i giocatori giallorossi salutano al centro del campo il loro pubblico, che canta e saluta l'avventura nella massima serie. Importante la vittoria del Sassuolo in casa Verona: i neroverdi si portano in zona sicura, i veneti scivolano a 4 punti dalla zona salvezza.

Il quadro della 33/ma giornata 

  • Inter-Cagliari 4-0 
  • Benevento-Atalanta 0-3
  • Fiorentina-Lazio 3-4 (tripletta Veretout, doppietta Luis Alberto, Caceres, Felipe Anderson) 
    Napoli-Udinese 4-2 (Jankto, Insigne, Ingelsson, Albiol, Milik,Tonelli) 
  • Roma-Genoa 2-1 (Under, aut.Zukanovic, Lapadula) 
  • Verona-Sassuolo 0-1 (Lemos) 
  • Torino-Milan 1-1 (Bonaventura)
  • Sampdoria-Bologna 1-0 (Zapata) 
  • Crotone-Juventus 1-1 (Sandro, Simy) 
  • SPAL-Chievo 0-0 
  • ansa


  • segnalazione web a cura di Giuseppe Serrone

Hellas Verona-Sassuolo 0-1


Marcatori: 38' Lemos (S)
HELLAS VERONA: Nicolas; Romulo, Ferrari, Vukovic, Souprayen; Zuculini (53' Matos), Danzi, Valoti; Cerci (70' Petkovic), Fares, Verde (65' Lee).
A disp: Silvestri, Coppola, Felicioli, Laner, Bearzotti, Buchel, Aarons, Tupta, Heartaux.
All. Fabio Pecchia

SASSUOLO: Consigli; Lemos, Acerbi, Peluso; Adjapong, Mazzitelli, Magnanelli, Duncan, Rogerio (88' Dell'Orco); Berardi (72' Ragusa), Politano (86' Babacar).
A disp: Pegolo, Marson, Letschert, Ferrini, Biondini, Frattesi, Cassata, Pierini, Matri.
All. Giuseppe Iachini 

Arbitro: Guida di Torre Annunziata
Assistenti: Carbone di Napoli - Di Fiore di Aosta
IV Ufficiale: Fourneau di Roma 1
VAR: Di Bello di Brindisi - Vivenzi di Brescia

Ammoniti Ferrari (H), Rogerio (S), Mazzitelli (S), Vukovic (H), Duncan (S), Peluso (S), Lee (H)
sassuolocalcio.it
segnalazione web a cura di Giuseppe Serrone

Galatasaray crowned EuroCup Women champions


APRIL 18, 2018

MUNICH, Germany (EuroCup Women) - Galatasaray have claimed their second EuroCup Women title, defeating Reyer Venezia 155-140 on aggregate score.
Following on from a 90-68 win in Istanbul a week earlier, Galatasaray - who began their 2017/18 European campaign in the EuroLeague Women Regular Season - were firmly in control coming into Wednesday night's return leg in Venice.
Reyer Venezia however, who had overturned a 20-point deficit in the Semi-Finals, knew they had it within them to cause another upset, but a resolute Galatasaray side would not allow the home side's lead to grow to more than 12 points, as the Venetians came up short, despite a 72-65 win.
The victory marks Galatasaray's second success in EuroCup Women, having won their initial title back in 2009 - the first time a Turkish women's club won a European title. They followed that up with the EuroLeague Women crown in 2014.
Galatasaray's Wednesday night victory marked the beginning of the biggest week on the European women's basketball club calendar. Attention now turns to Sopron, Hungary for the EuroLeague Women Final Four as defending champions Dynamo Kursk take on UMMC Ekaterinburg and hosts Sopron Basket play Yakin Dogu Universitesi in Friday's Semi-Finals.
The Third-Place Game and Final will then take place on Sunday.
 
###

About EuroCup Women
EuroCup Women is the second-tier women's club competition in Europe, which saw 40 clubs compete in the 2017/18 Regular Season. From the Quarter-Finals stage, the top four EuroCup Women teams were joined by the 5th and 6th-placed teams from each of the EuroLeague Women Regular Season Groups.

For further information about EuroCup Women, visit fiba.basketball/EuroCupWomen or follow us on twitter.com/EuroCupWomen, and youtube.com/FIBA.