domenica 29 aprile 2018

La Grissin Bon Reggio Emilia obbligata a vincere con Cantù

Julian Wright al tiro al pala Bigi

REGGIO EMILIA. Senza possibilità d’appello, la sfida che la Grissin Bon giocherà alle 20-45 di domenica al pala Desio (diretta tv Raisport HD, diretta streaming Eurosport Player) contro Cantù è determinante per il futuro della stagione. In caso di caduta in Brianza, ai biancorossi sarebbe matematicamente precluso l’accesso alla post season e la Red October continuerebbe a sperare di rientrare fre le fantastiche otto che inseguiranno il tricolore ai playoff.
Non si nasconde il ds Alessandro Frosini: «Affrontiamo una partita molto difficile, fondamentale per continuare a sperare di andare ai playoff. Cantù ha fatto un campionato molto buono, esprimendo una bella pallacanestro. Ha tanto talento offensivo e sa segnare parecchio. Attorno alla squadra si è scatenato tanto entusiasmo, per cui ci aspettiamo di giocare in un campo molto caldo. Attorno a Cantù c’è stato un gran chiacchericcio durante la stagione per le note vicende societarie, ma il team è sempre riuscito a giocare bene. La squadra è preparata, anche mentalmente, a giocarsi una gara che è fondamentale anche per il proprio futuro».
«Da tenere d’occhio saranno in particolar modo Culpepper, Burns e Cournooh, che a livello difensivo può prendersi compiti speciali e, quasi certamente, sarà lui a occuparsi di Della Valle. Noi proveremo a giocarci tutte le nostre carte. La squadra è concentrata, arriva alla partita dopo una bella settimana di allenamento. Ci rendiamo conto di quello che ci giochiamo».
I biancorossi sono arrivati a Desio già nel primo pomeriggio di ieri e si sono allenati al vecchio palasport della centro brianzolo. L’allenamento è servito al tecnico Max Menetti e al suo staff per valutare meglio le condizioni di Julian Wright. L’ex Nba, rimasto ai box nei giorni scorsi a causa di un problema a una gamba, è un rebus alla vigilia del big match con Cantù.
«Julian ha fatto poco in settimana - spiega Frosini - e la decisione sul suo utilizzo contro Cantù verrà presa soltanto all’ultimo».
In dubbio è anche il capitano Cervi, fermo venerdì a causa dell’acuirsi del dolore al solito ginocchio.
«Sicuramente Riccardo sarà fra i dieci a referto, speriamo anche di poterlo utilizzare», rimarca il ds reggiano.
Le condizioni dei due lunghi condizioneranno quindi le scelte del turnover.


Anche se vincere resta comunque un obbligo, la classifica è tale che la Grissin Bon dipende anche dall’andamento delle dirette concorrenti alla corsa alla post season.
Attenzione quindi alle sfide Pistoia-Virtus, Avellino-Sassari ma anche Torino-Trento e Varese-Brindisi.

Gazzetta di Reggio

Nessun commento:

Posta un commento