Shock nel nuoto, è morto Dale Oen

l campione norvegese era negli Stati Uniti per allenarsi ed è stato trovato incosciente sotto la doccia. I compagni di squadra prima, il personale paramedico e il pronto soccorso poi hanno provato a rianimarlo, ma non c'è stato nulla da fare
Alexander Dale Oen - 0
Alexander Dale Oen è morto. Uno dei più forti ranisti di sempre se ne va prematuramente e per cause ancora non note.
A 26 anni, Alexander era a Flagstaff, in Arizona, insieme alla squadra norvegese per degli allenamenti. Si era appena ripreso da un infortunio alla spalla e aveva grandi speranze di risultato ai prossimi Giochi Olimpici di Londra. Poco prima di morire, il ragazzo aveva parlato via Skype con la famiglia in Norvegia e nulla lasciava presagire che non stesse bene.
E' stato ritrovato privo di sensi sotto la doccia e, trasportato in ospedale, dichiarato morto poco dopo. Per recuperare dall'infortunio alla spalla, stava curando l'infiammazione con dei corticosteroidi e si stava riprendendo, con grande voglia di tornare in forma e ai massimi livelli.
Secondo le prime ricostruzioni, durante la giornata aveva effettuato un allenamento leggero, fisioterapia e poi era andato a giocare anche a golf. Dopo aver dialogato a distanza con la famiglia, era andato a farsi la doccia per non uscirne più. I compagni di squadra si sono allarmati perché non lo vedevano tornare; così sono andati a cercarlo e l'hanno trovato privo di sensi. Hanno tentato la rianimazione cardio-polmonare e dopo circa 6 minuti è arrivata l'ambulanza. Anche in ospedale è stato tentato tutto il possibile, ma dopo un'ora i medici hanno dichiarato il decesso. Per capire le ragioni della morte, sarà necessaria l'autopsia.
Alexander Dale Oen era candidato a una medaglia per Londra2012: nel suo palmares figura l'argento olimpico nei 100 rana a Pechino, l'oro sulla stessa distanza ai Mondiali dello scorso anno, due ori e quattro argenti europei totali più numerosi altri titoli in vasca corta. Era un entusiasta, tanto che l'allenatore nei giorni scorsi aveva dovuto placare la sua smania di tornare al massimo. "Alexander è pronto a cambiare marcia - aveva commentato - ma gli chiediamo di essere paziente. Non vogliamo che corra rischi. Dobbiamo tenerlo a freno, sta nuotando forte".
Eurosport

Giro: 198 corridori sabato al via

Saranno 198, in rappresentanza di 22 squadre, i corridori al via del Giro d'Italia 2012, sabato, con il cronoprologo di Herning (Danimarca). ''La presenza di Franck Schleck dara' maggior rilievo alla gara e allarga il numero di pretendenti alla vittoria finale - dichiara Mauro Vegni, direttore operativo della Corsa rosa - Tra le ruote veloci spicca il campione del mondo Cavendish, che avra' pero' filo da torcere nelle tappe che finiranno allo sprint al cospetto di Hushovd, Farrar e altri''.


ansa 1 Maggio 2012 ore 12:55

F1: Test al Mugello, stop Alonso

Fernando Alonso, in pista al Mugello per la sessione di test collettivi di Formula 1, si è fermato sul tracciato per un problema tecnico. Il pilota Ferrari era appena ripartito dopo una prova di partenza dalla corsia dei box, quando dal muretto è stato chiesto di fermare la vettura in per non rischiare di creare danni. Contemporaneamente si è fermata sul circuito anche la Mercedes di Nico Rosberg. Esposta la bandiera rossa per permettere ai carri attrezzi di recuperare le vetture.
ansa 1 Maggio 2012 ore 12:54

Basket: Nba, vincono Miami e Oklahoma. New York Knicks e Dallas Mavericks ancora ko

Miami a Est, Oklahoma per l'Ovest si portano sul 2-0 nel primo turno dei play off Nba. Sul loro parquet, i Miami Heats si impongono su New York Knicks 104-94.

Non bastano ai Knicks Lebron James (19 punti), Dwayne Wade (25), e Carmelo Anthony, miglior realizzatore con 30 punti. Kevin Durant (26 punti) e Russel Westbrook (29) hanno invece condotto Oklahoma al secondo successo sui Dallas Mavericks (102-99). In parita' (1-1) la sfida tra Indiana-Orlando, sconfitta 93-78.

ansa

1 Maggio 2012 ore 12:51