Grissin Bon, Della Valle e White sugli scudi. Csp Limoges ko

Reggio Emilia, 2 gennaio 2018 - La Grissin Bon impatta come meglio non potrebbe le Top16 di EuroCup, superando nettamente il Csp Limoges. I biancorossi, dopo qualche difficoltà in avvio hanno rapidamente preso le misure agli avversari, vincendo di squadra, con Della Valle e White sugli scudi, assieme alla regia di un efficacissimo Llompart. Il Limoges l’ha buttata quasi tutta sulla fisicità, perché di talento ce ne è davvero poco, e alla lunga ne ha pagato lo scotto.
Inizio poco spettacolare, prevalgono le difese e l’aggressività. Di canestri se ne vedono pochissimi tanto che a metà frazione lo score indica uno striminzito 8-6. Reggio fa molta fatica ad attaccare la rocciosa retroguardia francese e così il Limoges prende un piccolo abbrivio che lo porta a condurre di cinque lunghezze al 9’ (12-17) e a chiudere il periodo in vantaggio 16-18.
Secondo parziale sulla falsariga del precedente, attacchi deficitari, difese attente. I transalpini lavorano di fisicità, la Grissin Bon risponde col collettivo e al 7’ guida 30-28 grazie a una “bomba” di James White. Con “Flight” e Della Valle i padroni di casa raggiungono il +5, per poi andare all’intervallo lungo sul +9 grazie alla “verve” di un positivissimo Leo Candi. Al ritorno sul parquet i biancorossi contengono la reazione gialloverde, alzano l’intensità difensiva e colpiscono chirurgicamente in attacco, allungando così sino al +13 (49-36) di metà frazione. Llompart e compagni toccano anche le 16 lunghezze di margine per poi concludere il terzo quarto sul punteggio di 58-43. Negli ultimi 10’ la partita non ha storia, Reggio ne ha il pieno controllo, Llompar smazzola assist da cineteca per i compagni, e al 4’ la Grissin Bon raggiunge il +20 (69-49). Il tempo rimanente serve ai biancorossi per cercare il più ampio vantaggio possibile: si chiude sul +33, ottima cosa, anche per il prosieguo.
GRISSIN BON: Wright J. 13, Candi 8, Della Valle 22, White 13, Reynolds 8, Markoishvili, Wright C. 3, Sanè 13, Lllompart, De Vico 7. N.e.: Mussini e Nevels. All.: Menetti.
CSP: Joyce 5, Conklin 7, Lydeka 5, Jaiteh 3, Hayes 8, Morency 3, Gibson 5, Carter 5, Howard 4, Bouteille 9. N.e.: Zerbo. All.: Milling
Arbitri:Elias Koromilas (Gre), Emin Mogulkoc (Tur), Igor Dragojevic (Mtn)
Parziali: 16-18, 40-31, 58-43
Note: Tiri da 3: Reggio Emilia 11/26, Limoges 8/16; tiri liberi: Grissin Bon 4/21, Csp: 10/18
Il Resto del Carlino

Volley la Conad Reggio Emilia nulla di fatto a Roma

Roma, 30 Dicembre, Pala Tiziano

Uno tra i campi di gioco più difficili del campionato di Serie A2, il Pala Tiziano  non ha lasciato scampo alla Conad. L’ultimo incontro del 2017 non ha permesso al Volley Tricolore di tornare a Reggio Emilia con qualche punto. Nulla di fatto contro la formazione della Ceramica Scarabeo Gcf Roma, il Volley Tricolore cede per 3-1 e torna a Reggio Emilia a bocca asciutta.Coach Held schiera: Ippolito, Sesto, Cester, Bellini, Bortolozzo, Iglesias e Morgese (L).
La Partita La formazione di casa parte bene, Reggio Emilia viene costretta al primo timeout con il punteggio sul 5-1 in favore della squadra di Roma. 9-5 quando coach Spanakis chiede la verifica al videocheck su un attacco toccato a muro, il video da ragione allo staff romano e il punto viene assegnato a Roma. Altro timeout della Conad che cerca di interrompere il gioco avversario ma, al ritorno in campo il punto è della Ceramica Scarabeo Gcf Roma. Il Volley Tricolore non riesce ad entrare in partita, 16-5 e arriva il primo cambio nelle file reggiane: entra Koraimann ed esce Bellini. Ace di Ippolito che segna il 10° punto per la Conad. Arriva presto il setball per Roma, palla a Padura Diaz che chiude il primo set per 25-12.
Secondo set che inizia con una discreta parità, le formazioni viaggiano punto a punto. Il Volley Tricolore si fa sentire e sale in vantaggio per 7-10, coach Spanakis chiama il timeout ma quando il gioco riprende arriva l’ace di Ippolito. Bellini sfrutta il muro e porta la Conad a +5. Roma recupera e, sul 13-15, Held chiama il tiemout. Il Volley Tricolore allunga ed è la volta di Spanakis di richiedere il timeout, con il tabellone che segna 14-19 in favore degli ospiti. Padura Diaz non passa, il muro di Bellini e Sesto fa segnare il 22°. Con Roma a -3 lo staff della Conad chiama il timeout, il gioco riprende e i padroni di casa raggiungono la parità. Bellini mette giù la palla che vale il setball, fallo avversario e la Conad porta a casa il set per 23-25.
Inizia il terzo set, parità sul 3-3 con ace di Cester. Il Volley Tricolore insegue a 2 lunghezze di distanza ma dopo poche azioni i romani tentano l’allungo. Buona la parallela di Cester che conquista il punto e manda al servizio capitan Sesto. Timeout di Henky Held che ferma il gioco sul 15-11, le formazioni tornano in campo e il punto è della squadra di casa. I reggiani inseguono a -7, sostituzione di Ippolito con Koraimann e arriva l’ace di Iglesias. Timeout chiamato da Roma e, sul 24-16 si prepara a chiudere il set. Tiozzo al servizio, Roma pasticcia e il punto è di Reggio Emilia. Snippe segna il 25° e mette fine al set per 25-17.

Quarto set, 0-1 per Reggio Emilia. Bellini passa tra le mani del muro e segna per la Conad. 6 pari, i ragazzi del Volley Tricolore non vogliono cedere e mantengono la parità. Ippolito segna un altro ace, 7-9, la Conad si mette alla guida del set ma poco dopo è la volta di Roma che conquista il +1. Cambio nelle file di Reggio Emilia, entra in campo Koraimann al posto di Ippolito, i padroni di casa sono saliti a +4 ma Cester porta a casa il punto. 21-16, Henky Held chiede il timeout, la tensione si fa sentire e Reggio Emilia non ci sta a perdere. La Conad non molla ma il tabellone segna 23-20. Roma raggiunge il matchball prontamente annullato da Cester. È Roma che conquista il set per 25-21 e vince l’incontro per 3-1.
CERMICA SCARABEO GCF ROMA 3
CONAD VOLLEY TRICOLORE 1
 ( 25-12, 23-25, 25-17, 25-21 )
Roma: Valenti , Franceschini 7, Pollok 8, Tiozzo 11, Zoppellari 2, Padura Diaz 23, Saturnino , Sacripanti , Rau , Snippe 13, Mancini (L), Fantini, Losco, Romiti (L).
Allenatore: Spanakis.
Reggio Emilia: Held 1, Iglesias 1, Sesto 11, Arienti, Bortolozzo 6, Bellini 13, Bonante, Ferrari, Ippolito 3, Onwuelo, Cester 16, Morgese (L), Koraimann 1.
Allenatore: Held.
Note: durata set 0.21, 0.29, 0.23, 0.29  totale:1.42 Roma ace 7, errori battuta 17, muri 6, errori avversari 23. Reggio Emilia ace 6, errori battuta 12, muri 8, errori avversari 34.
Arbitri: Somansino e Colucci.

Eurocup, le avversarie della Grissin Bon nella Top 16

La Pallacanestro Reggiana giocherà nel girone H contro Asvel Lyon Villeurbanne, Unics Kazan e Limoges
REGGIO EMILIA – Ci sono voluti 3 supplementari per stabilire la quarta squadra del girone H, quello in cui si troverà la Pallacanestro Reggiana alla Top 16 di Eurocup. Oltre alLimoges, quarta del gruppo C, l’Unics Kazan, seconda del gruppo A, sarà l’Asvel Villurbanne ad affrontare i biancorossi, essendo la vincitrice del gruppo D, avendo vinto appunto dopo 55 minuti di battaglia la partita con il Gran Canaria. La seconda fase prenderà il via subito dopo Capodanno (il 2 gennaio). Domani sarà reso noto il calendario.