lunedì 1 gennaio 2018

Volley la Conad Reggio Emilia nulla di fatto a Roma

Roma, 30 Dicembre, Pala Tiziano

Uno tra i campi di gioco più difficili del campionato di Serie A2, il Pala Tiziano  non ha lasciato scampo alla Conad. L’ultimo incontro del 2017 non ha permesso al Volley Tricolore di tornare a Reggio Emilia con qualche punto. Nulla di fatto contro la formazione della Ceramica Scarabeo Gcf Roma, il Volley Tricolore cede per 3-1 e torna a Reggio Emilia a bocca asciutta.Coach Held schiera: Ippolito, Sesto, Cester, Bellini, Bortolozzo, Iglesias e Morgese (L).
La Partita La formazione di casa parte bene, Reggio Emilia viene costretta al primo timeout con il punteggio sul 5-1 in favore della squadra di Roma. 9-5 quando coach Spanakis chiede la verifica al videocheck su un attacco toccato a muro, il video da ragione allo staff romano e il punto viene assegnato a Roma. Altro timeout della Conad che cerca di interrompere il gioco avversario ma, al ritorno in campo il punto è della Ceramica Scarabeo Gcf Roma. Il Volley Tricolore non riesce ad entrare in partita, 16-5 e arriva il primo cambio nelle file reggiane: entra Koraimann ed esce Bellini. Ace di Ippolito che segna il 10° punto per la Conad. Arriva presto il setball per Roma, palla a Padura Diaz che chiude il primo set per 25-12.
Secondo set che inizia con una discreta parità, le formazioni viaggiano punto a punto. Il Volley Tricolore si fa sentire e sale in vantaggio per 7-10, coach Spanakis chiama il timeout ma quando il gioco riprende arriva l’ace di Ippolito. Bellini sfrutta il muro e porta la Conad a +5. Roma recupera e, sul 13-15, Held chiama il tiemout. Il Volley Tricolore allunga ed è la volta di Spanakis di richiedere il timeout, con il tabellone che segna 14-19 in favore degli ospiti. Padura Diaz non passa, il muro di Bellini e Sesto fa segnare il 22°. Con Roma a -3 lo staff della Conad chiama il timeout, il gioco riprende e i padroni di casa raggiungono la parità. Bellini mette giù la palla che vale il setball, fallo avversario e la Conad porta a casa il set per 23-25.
Inizia il terzo set, parità sul 3-3 con ace di Cester. Il Volley Tricolore insegue a 2 lunghezze di distanza ma dopo poche azioni i romani tentano l’allungo. Buona la parallela di Cester che conquista il punto e manda al servizio capitan Sesto. Timeout di Henky Held che ferma il gioco sul 15-11, le formazioni tornano in campo e il punto è della squadra di casa. I reggiani inseguono a -7, sostituzione di Ippolito con Koraimann e arriva l’ace di Iglesias. Timeout chiamato da Roma e, sul 24-16 si prepara a chiudere il set. Tiozzo al servizio, Roma pasticcia e il punto è di Reggio Emilia. Snippe segna il 25° e mette fine al set per 25-17.

Quarto set, 0-1 per Reggio Emilia. Bellini passa tra le mani del muro e segna per la Conad. 6 pari, i ragazzi del Volley Tricolore non vogliono cedere e mantengono la parità. Ippolito segna un altro ace, 7-9, la Conad si mette alla guida del set ma poco dopo è la volta di Roma che conquista il +1. Cambio nelle file di Reggio Emilia, entra in campo Koraimann al posto di Ippolito, i padroni di casa sono saliti a +4 ma Cester porta a casa il punto. 21-16, Henky Held chiede il timeout, la tensione si fa sentire e Reggio Emilia non ci sta a perdere. La Conad non molla ma il tabellone segna 23-20. Roma raggiunge il matchball prontamente annullato da Cester. È Roma che conquista il set per 25-21 e vince l’incontro per 3-1.
CERMICA SCARABEO GCF ROMA 3
CONAD VOLLEY TRICOLORE 1
 ( 25-12, 23-25, 25-17, 25-21 )
Roma: Valenti , Franceschini 7, Pollok 8, Tiozzo 11, Zoppellari 2, Padura Diaz 23, Saturnino , Sacripanti , Rau , Snippe 13, Mancini (L), Fantini, Losco, Romiti (L).
Allenatore: Spanakis.
Reggio Emilia: Held 1, Iglesias 1, Sesto 11, Arienti, Bortolozzo 6, Bellini 13, Bonante, Ferrari, Ippolito 3, Onwuelo, Cester 16, Morgese (L), Koraimann 1.
Allenatore: Held.
Note: durata set 0.21, 0.29, 0.23, 0.29  totale:1.42 Roma ace 7, errori battuta 17, muri 6, errori avversari 23. Reggio Emilia ace 6, errori battuta 12, muri 8, errori avversari 34.
Arbitri: Somansino e Colucci.

Nessun commento:

Posta un commento