domenica 21 luglio 2013

PALLAVOLO. World League. Italia batte Argentina: è semifinale

L'Italia batte l'Argentina per 3-1 e conquista le semifinali della 'Final six' della World league di pallavolo, chiudendo al primo posto il proprio raggruppamento. Stasera, alle 21,30 italiane (16,30 locali), la squadra di Berruto se la vedra' contro la Russia, seconda classificata nell'altra pool e gia' affrontata due volte nella fase intercontinentale. L'Italia, alla 16/a semifinale della storia, raggiunge un traguardo che mancava dal 2004 e migliora il sesto posto ottenuto nelle ultime tre edizioni. Quella contro gli argentini e' stata la 370/a sfida in World league: solo il Brasile ha fatto meglio, con 387. La certezza matematica della conquista delle semifinali e' arrivata nel corso del match, quando, vinto il terzo set e in vantaggio per 2-1, gli Azzurri erano gia' sicuri della leadership, in virtu' del punto conquistato in quel momento. Savani e compagni, ancora una volta, hanno dato grande prova di maturita' e carattere, riuscendo ad assicurarsi un'altra importante vittoria, davanti a 5.300 spettatori che hanno incitato senza tregua i padroni di casa. Top scorer dell'incontro, ancora una volta, Ivan Zaytsev, con 16 punti. Con lui, il capitano Cristian Savani, 12 punti.
Berruto ha confermato la consueta formazione, mentre Weber ha scelto la diagonale De Cecco-Romanutti, Quiroga e Pereyra schiacciatori, Crer e Sole centrali, Gonzalez libero. ''Siamo di nuovo tra le prime quattro - ha commentato, a fine partita, Mauro Berruto -. E' la terza volta che ci succede nelle ultime tre competizioni. Vogliamo arrivare fino in fondo, sappiamo che non sara' facile, ma vogliamo provarci. Adesso la squadra dovra' recuperare le energie psicofisiche, perche' ci attende una sfida fondamentale. Conosciamo bene la Russia, ma credo che, mai come questa volta, abbiamo delle cartucce da sparare. Questa squadra ha dimostrato di avere grande carattere. Ne sono orgoglioso''. ''E' stata una bella vittoria - ha aggiunto lo schiacciatore, Simone Parodi - non era semplice giocare in una cornice cosi', l'Argentina e' una buona squadra. Adesso non dobbiamo montarci la testa e giocare al meglio contro la Russia, squadra che conosciamo molto bene, perche' l'abbiamo gia' affrontata. In queste partite non puoi permetterti di sbagliare; dovremo giocare al massimo se vogliamo arrivare in fondo''.
fonte: http://www.resport.it/altri_sport/115750/pallavolo_world_league_italia_batte_argentina_semifinale.aspx

Nessun commento:

Posta un commento