Il giorno di Samp-Werder: novanta minuti per un sogno

Novanta minuti da giocare, una secca batosta da ribaltare, un mister che trascina, una squadra che ci crede: sarà difficile, ma non impossibile per i blucerchiati accedere alla fase a gironi della Champions League, una consacrazione sul più importante palcoscenico europeo che proietterebbe il club di Garrone nell'Olimpo delle grandi del calcio italiano.
Inutile nascondere la testa sotto la sabbia: per cancellare il pesante 3-1 rimediato pochi giorni fa al Weserstadion, ci vorrà l'impresa di Pazzini e compagni, ma siamo certi che saranno tante ed efficaci le molle che scateneranno gli undici doriani in campo alla conquista del sogno.
Un sogno che vale tutti gli sforzi della scorsa stagione, e permetterebbe di cominciare questa nel più bello dei modi.
La festa in piazza che seguì la qualificazione ai preliminari è un ricordo, ma il calore di uno stadio ormai sold out, che si preannuncia infuocato da cori e striscioni, è già una certezza: con il dodicesimo uomo schierato, questa sera a Marassi tutto sarà possibile.


24/08/2010 09:17:09 Chiara Tenca - cittadigenova.com

Nessun commento:

Posta un commento