Domodossola, 'Vinavil Cipir' in serie B: ora serve il sostegno della città


La promozione in serie B della VINAVIL CIPIR ha rappresentato un traguardo sportivo di eccellenza; non è un punto di arrivo, ma un nuovo inizio. L’entusiasmo respirato in città nelle ultime settimane ha confermato come Domodossola possa essere una piazza appassionata in grado di sostenere e spingere un progetto sportivo di alto livello. Ora si deve guardare alla prossima stagione con determinazione e umiltà. La determinazione di chi vuole tornare nella serie B nazionale con l’intenzione di rimanerci e l’umiltà di chi sa che serve un altro passo avanti nell’organizzazione societaria.
“Abbiamo chiuso una grande stagione- afferma il Presidente Antonio Pirazzi-, ma non c’è tempo per cullarsi sugli allori. Dobbiamo immediatamente guardare avanti e trovare risorse economiche e umane che ci consentano di alzare l’asticella e di affrontare la serie B nel migliore dei modi.
Abbiamo bisogno dell’aiuto e del sostegno della città; abbiamo bisogno che chi si è fatto travolgere dall’entusiasmo per un campionato trionfale oggi decida di fare un passo avanti per dare gambe ancora più forti al Basket Rosmini: parlo di sponsorizzazioni, ma anche di voglia di vivere “da dentro” questa meravigliosa realtà sportiva.”
Un vero e proprio appello alla città per evitare di ripetere gli errori del passato e per fare in modo che la VINAVIL CIPIR trovi nuova linfa vitale per respirare la pallacanestro nazionale.
“Le porte sono aperte: dovremo trasformare il sodalizio sportivo in SRL entro breve e chiunque volesse partecipare alla costituzione della nuova società acquistando quote sociali è ben accetto - prosegue Pirazzi -.”
Diventare soci della nuova SRL, ma non solo: un campionato di serie B comporta maggiore impegno non soltanto economico, ma anche organizzativo.
“Cerchiamo persone che abbiano voglia di regalare un po’ di tempo a questa passione: di lavorare per far funzionare le cose sempre meglio - conclude il Presidente -: non dobbiamo commettere l’errore di pensare che questa società sia un club chiuso... il Basket Rosminie la sua imminente trasformazione sono patrimonio della città e della sua comunità sportiva; più persone decideranno di scendere sul parquet con noi e più avremo la possibilità di fare bene e di continuare una storia che proprio quest’anno compie 40 anni”.
Non solo quote societarie o sponsorizzazioni quindi, ma anche volontariato e voglia di esserci: il basket Domodossola cerca di ampliare la sua famiglia. La VINAVIL CIPIR ha riportato Domodossola in serie B; ora Domodossola la aiuti a crescere ancora.
fonte Comunicato Stampa U.S.D. Basket Rosmini

Tentato illecito, il Parma rischia la Serie A. Palermo potrebbe tornare in serie A

 © ANSA


Tentato illecito: è questa - apprende l'Ansa - l'accusa che la il Procuratore della Figc Giuseppe Pecoraro fa al Parma e ai suoi giocatori, Calaiò e Ceravolo, per il caso degli sms inviati ai loro colleghi dello Spezia prima dell'ultima gara di campionato. La Procura ha chiuso oggi le indagini, comunicando la violazione dell'art.7 agli interessati, aprendo così l'iter per il deferimento. In caso di sanzione, il Parma rischia la serie A.

L'inchiesta della Procura federale è partita da una segnalazione dello Spezia, riguardante due sms inviati dai giocatori del club emiliano Emanuele Calaiò e Fabio Ceravolo ai colleghi liguri, Filippo De Col e Alberto Masi. I messaggi sarebbero stati inviati quattro giorni prima dell'incontro del 19 maggio Spezia-Parma finito 0-2 (in gol Ceravolo e Ciciretti), match che ha permesso alla squadra allenata da Roberto D'Aversa, complice il pari del Foggia a Frosinone, di conquistare la serie A. Calaiò e Ceravolo sono stati ascoltati l'8 giugno scorso a Roma dalla Procura Federale" della Figc, e così pure i due giocatori spezzini e due dirigenti del club ligure. Il Parma, subito l'audizione dei suoi giocatori ha fatto sapere che ai due giocatori è stato "semplicemente chiesto conto di due messaggi di testo, inviati a loro ex compagni di squadra in forza allo Spezia. Il tenore dei testi di cui il Parma ha potuto prendere visione, non contiene alcun tipo di irregolarità o malizia, come già chiarito dai nostri tesserati e come siamo certi verrà accertato anche dagli organi preposti". L'eventuale sanzione sarebbe "afflittiva", da scontare nel campionato appena concluso, e il Parma potrebbe perdere la serie A. Gli emiliani infatti dopo la vittoria esterna sullo Spezia raggiunsero in classifica i 72 punti alla pari con il Frosinone, (Palermo a 71 punti). Grazie ai risultati più favorevoli negli scontri diretti, il Parma ha così ottenuto la promozione in serie A, mentre Frosinone e Palermo sono andati ai playoff. Ecco perché in caso di penalizzazione sul torneo appena finito, la classifica verrebbe riformulata e potrebbero cambiare le carte in tavola, riaprendo le porte della Serie A anche al Palermo.

ansa

F1: Gp Francia, Hamilton in pole. Terza Ferrari Vettel. LA GRIGLIA DI PARTENZA

F1: Gp Francia, Hamilton in pole. Terza Ferrari Vettel © EPA

Prima fila Mercedes nel Gran Premio di Francia. Sul circuito di Le Castellet, Lewis Hamilton ha conquistato la pole position precedendo il compagno di scuderia Valtteri Bottas. Terza posizione per la Ferrari di Sebastian Vettel, mentre l'altra Rossa di Kimi Raikkonen scatterà dalla sesta piazza. Quarta posizione sulla griglia di partenza del Gp di Francia per la Red Bull di Verstappen che partirà davanti al compagno di scuderia Ricciardo. Settimo Sainz su Renault davanti alla Sauber di Leclerc ed alla Haas di Magnussen. Chiude la top ten l'altra Haas di Grosjean.
ansa