Sassuolo, Di Francesco ritrova il Dna

"Alla lunga è uscito il nostro Dna, dopo un avvio a dir poco problematico". Eusebio Di Francesco non nasconde la soddisfazione per il successo del Sassuolo a Udine. "Non voglio soffermarmi sulla bella prestazione di Defrel - ha aggiunto - che sta guarendo da un infortunio e quindi ha bisogno di più tempo per ritornare in condizione. Voglio sottolineare la bella prestazione della squadra che ad Udine è stata corta, determinata e ha voluto la vittoria. Oggi, con i tre punti tolti a tavolino, saremmo qui a parlare di un Sassuolo in linea con la squadra dello scorso anno". Poi Di Francesco ha anche parlato della gara contro il Milan: "E' logico che cercheremo di far male al Milan nonostante loro abbiano una rosa ben più completa della nostra".

 Gasport

Settimana di lavoro in casa Milan, in preparazione alla gara di Reggio Emilia: i rossoneri non hanno mai vinto in casa del Sassuolo

Milano, 23 febbraio 2017 - Buone notizie in casa Milan, con il gruppo è tornato ad allenarsiMattia De Sciglio, da tempo fuori gioc per infortunio. Nella settimana che porta allo scontro delMapei Stadium contro il Sassuolo, Vincenzo Montella può sorridere per il primo tassello nel lungo processo di svuotamento dell'infermeria. Calciomercato a parte - aumentano le voci che vedono in partenza Carlos Bacca, molto appetito dal Tianjin di Fabio Cannavaro (ma l'attaccante ha già rifiutato) - la formazione rossonera lavora al massimo in quel di Milanello per affrontare la partita che, sembra strano dirlo, potrebbe essere la più difficile della stagione: contro il Sassuolo nell'impianto di Reggio Emilia i rossoneri non hanno infatti mai vinto, anzi, nemmeno pareggiato.
Si parte dalla stagione 2013-2014 che vede i neroverdi per la prima volta nel più grande palcoscenico della Serie A: i tifosi difficilmente dimenticheranno quel giorno di nebbia, quando al vantaggio degli ospiti con Robinho e Balotelli, rispose un incredibile Domenico Berardi, autore di quattro reti nel 4-3 finale chiuso dalla rete purtroppo inutile di Riccardo Montolivo. Sorte simile l'anno successivo quando con una rete in meno per parte, gli emiliani trionfarono per 3-2, con, manco a dirlo, tre reti di Domenico Berardi. Come non bastasse, arriviamo alla scorsa stagione, con il 2-0 firmato Duncan - Sansone.
Vincenzo Montella ha quindi un solo obiettivo, ottenere i tre punti, per dare continuità al suo percorso e per ribaltare questi precedenti poco lusinghieri. Non bisogna però sottovalutare gli uomini di Di Francesco, in netta crescita dopo un inizio stagione complicato. Domenico Berardi ci sarà ed ha già affermato di volere segnare ancora al Milan, perchè 8 non gli bastano ancora.
In casa Milanello, dicevamo, si è rivisto Mattia De Sciglio, pronto ad una maglia da titolare. Il giocatore si è allenato interamente con il gruppo ieri e sembra poco azzardato parlare di un completo recupero. Vedremo cosa sceglierà l'allenatore che ora sa di potere contare anche su un buon Leonel Vangioni: ''Mattia De Sciglio si è allenato per tutta la giornata con il gruppo - riporta il report dell'allenamento del Milan - Per Romagnoli e Antonelli, nel pomeriggio, terapie e lavoro personalizzato in palestra. Per Montolivo lavoro personalizzato - slalom, conduzione palla e conclusioni - sul campo ribassato. Assenti Locatelli e Lapadula, ancora impegnati nello stage della Nazionale a Coverciano, oltre a Bonaventura''.
quotidiano.net