Volley Conad Reggio Emilia nonostante la sconfitta di Alessano, ha mantenuto comunque il 5° posto

Niente drammi, ma ritrovare la serenità. È l’obiettivo che deve porsi la Conad che nonostante la sconfitta di Alessano, ha mantenuto comunque il 5° posto a una giornata dal termine della regular season. Quarto e terzo posto sono irraggiungibili, ma ora bisogna guardarsi alle spalle. Siena e Cantù, sconfitte rispettivamente da Mondovì e Civita Castellana sono a -2 dal Volley Tricolore. Mentre Potenza Picena, che è riuscita nella piccola impresa di strappare un punticino contro Sora, è ottava, è a -3 dai reggiani. Insomma, inseguitrici che possono tutte potenzialmente balzare davanti alla Conad, nell’ultima giornata di campionato.
Anche se al massimo la Conad potrebbe sprofondare al 7° posto, perché domenica Cantù e Siena si sfideranno e solo una delle due ovviamente potrà sperare nel sorpasso.
In caso di parità di punteggio in classifica, il primo criterio che si guarda è la casella delle vittorie: Reggio, Siena e Cantù sono a quota 13, Potenza Picena a 12. Ecco perché la Conad non può permettersi di perdere contro Ortona (che non ha più ambizioni essendo out dai playoff, ma che giustamente non regalerà nulla e la lezione di Alessano può servire in quest’ottica) domenica prossima; rischierebbe di essere scavalcata da una delle due inseguitrici, ma anche da Potenza Picena (in caso di parità di numero di vittorie, si guarderebbero il quoziente set e il quoziente punti).
Ma per evitare di ricorrere alla calcolatrice e soprattutto al rischio di trovare in griglia playoff Sora o Vibo Valentia o la terza in classifica, la Conad deve vincere. E guadagnare almeno due punti per avere la matematica certezza del 5° posto (che sarebbe un traguardo storico per la storia della Conad, mai arrivata così in alto) e dunque di trovare la 4a classificata agli spareggi.
Insomma, nulla è perduto. E alla fine, in virtù dei risultati delle rivali, anche il punticino conquistato ad Alessano fa brodo. Ma bisogna ritrovare l’atteggiamento, la grinta, ma allo stesso tempo la tranquillità di due settimane fa. E coachLuca Cantagalli lo sa bene e vuole rasserenare la squadra.

“Davvero difficile fare un analisi di questa partita strana – ha detto il tecnico – Non è sicuramente un momento positivo e di serenità perché sbagliare 27 battute non ci capitava da inizio campionato. Tra cui otto solo nel tie-break. È evidente che non siamo in una situazione mentale tranquilla. E non non capisco perché. Abbiamo raggiunto gli obiettivi e volendo vedere il lato positivo, il punticino conquistato ad Alessano ci fa comodo in ottica playoff. Però ora dobbiamo ritrovare serenità e il nostro gioco. In questo momento la ricezione non ci sta aiutando ed è da qui che partono le nostre insicurezze, non riuscendo poi a sviluppare il gioco che abbiamo fatto negli ultimi mesi. Poi ultimamente ci sta capitando troppo spesso di non entrare in partita subito e questo aspetto sarà da correggere. Però credo che le motivazioni bisogna trovarle dentro di sé, soprattutto in vista dei playoff. E questo è un aspetto individuale, che va al di là di ciò che possa dire io, della tecnica e della tattica. Dobbiamo dare qualcosa in più ed essere sereni. E’ paradossale, ma prima che avevamo tanta pressione nel dover fare risultati, giocavamo bene; ora invece che dovremmo divertirci e affrontare partite più serenamente, non riusciamo a entrare in campo tranquilli con l’aggressività e la grinta giusta. Mi pongo la questione anche io e credo che tutti quanti dobbiamo farci un piccolo esame di coscienza. Domenica abbiamo Ortona e poi giocheremo i playoff. Nessuno ha mai detto che dobbiamo vincere il campionato, però sarebbe bello affrontare i playoff con lo spirito giusto, senza pressioni e dando il 100% sempre per provare a stupire e fare qualcosa d’importante. Ma questo deve essere nella testa di ognuno di noi, una motivazione che ciascuno deve trovare da solo”.
fonte: volleytricolore.it

Carpi-Sassuolo

In merito alla partita Carpi-Sassuolo, 31esima giornata della Serie A TIM 2015/16, in programma Sabato 2 Aprile alle ore 18 allo Stadio Braglia di Modena, il Sassuolo Calcio informa che da Mercoledì 23 Marzo sarà possibile acquistare i tagliandi per il Settore Ospiti al prezzo di € 18 (+ €1,50 di diritti di prevendita) presso i punti vendita Listicket.
Per tale evento non sono previste limitazioni pertanto è possibile acquistare i tagliandi in qualsiasi settore senza Tessera del Tifoso. Si ricorda però che il settore Curva Montagnani Locali è destinato ESCLUSIVAMENTE ai tifosi del Carpi e che il settore Curva Nord Ospiti è destinato ESCLUSIVAMENTE ai tifosi del Sassuolo.
Per acquistare il tagliando e per entrare allo stadio, sarà necessario esibire un documento valido di riconoscimento.
sassuolocalcio.it

I Reggiani in Piazza con Vivicittà

Comunicato stampa
Reggio Emilia, 25 marzo 2016
I REGGIANI IN PIAZZA CON VIVICITTA’

Presentata la manifestazione Uisp prevista il 2 e il 3 aprile nel centro storico di Reggio Emilia. Gli organizzatori puntano a superare le 5.000 presenze.
Reggio Emilia – Si accendono i riflettori su Vivicittà, la manifestazione dell’UISP (Unione Italia Sport Per Tutti) presentata oggi in conferenza stampa. Promossa da Uisp e organizzata da Tricolore Sport Marathon Asd, la due giorni di sport e corsa arriverà in città nel fine settimana dopo Pasqua, sabato 2 e domenica 3 aprile portando migliaia di persone a giocare, camminare e correre nelle vie del centro storico.
La presentazione ufficiale è avvenuta venerdì 25 marzo nella sede del Banco Popolare di via Roma alla presenza di sponsor e istituzioni presentati dal giornalista Alex Bartoli.
A Reggio Emilia Vivicittà è diventata una festa di sport e solidarietà che da oltre 30 anni unisce famiglie, scuole e sportivi” – ha affermato la Presidente Uisp Silvana Cavalchi, che ha messo in evidenza le tre componenti principali della manifestazione: l’invito al movimento aperto a tutti, lo scopo solidale attuato attraverso i proventi della raccolta fondi e l’aspetto ecologico di una manifestazione che chiude il centro al traffico,
#LiberiDiMuoversi è infatti il leitmotiv nazionale lanciato da Uisp per rivendicare ancora una volta, come 33 anni fa, il diritto a città sostenibili e allo Sport Per Tutti.
Giorgio Campioli, ex Presidente del Comitato Uisp di Reggio e oggi consigliere comunale ha ricordato lo sfondo sociale da cui nacque nel 1984 la manifestazione a livello nazionale: “Si trattò fin dall’ora di una scommessa per un cambio culturale che portasse a città più vivibili, con minore traffico e inquinamento. Oggi quella scommessa è una battaglia non ancora vinta che anche l’Amministrazione Comunale persegue insieme a Uisp.
Vivicittà denota grande interesse da parte dei reggiani, ma anche di sponsor e istituzioni vicini al territorio e ai temi dell’Uisp. Lo hanno ribadito dal Banco San Geminiano e S.Prospero Gruppo Banco Popolare, che in questa edizione di Vivicittà mette a disposizione il diario Smemoranda per tutti i bambini delle scuole partecipanti.
Il nostro impegno è quello di sostenere le famiglie e il mondo del volontariato locale attraverso iniziative in grado di creare valore sociale a vantaggio delle persone e del territorio – ha sottolineato Marco Notari, Responsabile Area di Reggio Emilia”.
Anche il Presidente di Reggiana Gourmet Matteo Cugini si è detto orgoglioso di essere al fianco di Uisp e Vivicittà con la volontà di sostenere da vicino le attività e le iniziative sportive del territorio.
Non solo una manifestazione podistica ma due giorni di attività che hanno lo scopo di far vivere meglio la città e le persone che la abitano – così intende la manifestazione Paolo Manelli, Presidente di Tricolore Sport Marathon e Direttore Tecnico di Vivicittà che con 3.500 iscritti a nove giorni dalla manifestazione, punta a portare in piazza 5.500 persone superando di quasi cinquecento unità il record dello scorso anno.
IL SABATO DI “ASPETTANDO VIVICITTA’”
Sabato 2 aprile a partire dalle 15:00 in piazza Martiri del 7 Luglio si comincerà a respirare l’atmosfera della Finale femminile che si disputerà il 26 maggio allo stadio “Città del Tricolore”.
Dalle 15 alle 19 il settore giovanile e scolastico della FIGC coinvolgerà ragazzi e ragazze con iniziative e sfide calcistiche. Dalle 16.30 alle 18.30 Uisp e Ausl presiederanno l’area dedicata a prevenzione e  salute con il progetto A.F.A. (Attività Fisica Adattata) e la prova gratuita di glicemia e pressione. Seguiranno dimostrazioni di ginnastica dolce per tutte le età e la prova del Km in Salute per conoscere la giusta velocità per camminare guadagnando salute.
Bambini e ragazzi potranno cimentarsi con i giochi di una volta grazie agli operatori Uisp della Lega Giochi Tradizionali. Quest’anno anche la Casina dei Bimbi Onlus partecipa a Vivicittà con narrazioni e giochi per i più piccoli e un premio speciale destinato alle classi vincitrici del Trofeo Scuole.
Movimento e libertà sono il leitmotiv della manifestazione e propone a tutti un gioco per scoprire la città camminando grazie all’App gratuita MuoviRE (disponibile per sistemi operativi Apple e Android). Concluderanno il pomeriggio le esibizioni di danza e gli spettacoli a cura delle associazioni sportive reggiane.
UNA DOMENICA DI CORSA (O ANCHE NO)
La cornice della manifestazione sarà come al solito Piazza Martiri del 7 Luglio, ritrovo e partenza per la camminata non competitiva aperta a tutti che si svolge su quattro percorsi da 1,8 – 3,5 – 8 – 12 Km. La gara competitiva compensata riservata a sportivi e podisti si correrà invece sulla distanza di 12 km valida per il Gran Prix Uisp Reggio Emilia. Il ritrovo in piazza alle 9:00 con animazione e giochi aspettando la partenza fissata per tutte le città alle ore 10:00.
Alla corsa di domenica parteciperà anche un ospite speciale, Roberto Rosetti, ex arbitro internazionale e ora Event Coordinator della Finale del 26 maggio per UEFA e FIGC, che correrà insieme ai numerosissimi iscritti.
La partecipazione è aperta a tutti previa iscrizione da effettuare negli uffici del Comitato UISP in via Tamburini o via mail scrivendo a info@tricoloresportmarathon.it fino a venerdì al costo di €2,50 o la mattina della gara con una piccola maggiorazione.
TROFEO SCUOLE
Vivicittà è un manifesto di mobilità sostenibile, di sani stili di vita e di educazione alla mobilità. Importante è diffusa è infatti la partecipazione famiglie e delle scuole di Reggio possono aderire alla manifestazione come classi o sezioni, rivolgendosi direttamente al corpo insegnanti o agli uffici Uisp. In palio per il Trofeo Scuole ci sono premi sportivi, tecnologici e buoni spesa messi a disposizione dagli sponsor come Decathlon, Reggiana Gourmet, Conad Reggio Sud e Cadelbosco, Cartoleria Crotti con cui saranno premiate tutte le scuole partecipanti dopo aver gustato la torta gigante fatta dalla pasticceria Boni appositamente per i bambini.
A favore delle scuole quest’anno si aggiunge il Premio Casina dei Bimbi Onlus, che mette in palio uno spettacolo teatrale della #CompagniadellaCasina, sorteggiato per una tra le prime dieci scuole per numero di partecipanti.
VIVICITTA’ IN CARCERE
Uisp porta lo sport anche nelle carceri. Lo fa tutto l’anno svolgendo attività motoria per i detenuti della Casa Circondariale di via Settembrini dove la manifestazione arriverà mercoledì 13 aprile alle ore 13.00 dando la possibilità ai detenuti di correre o camminare su un percorso allestito dentro il perimetro delle mura dagli operatori Uisp.
RACCOLTA FONDI PER L’EMERGENZA SIRIA
Vivicittà è sport ma anche impegno sociale. Nel 2016 la corsa per tutti sceglie di destinare la raccolta fondi della manifestazione all’emergenza Siria, perseguendo un obiettivo che è da sempre parte della mission di Uisp: garantire il diritto al gioco ai bambini, qualunque sia la loro condizione.
Tutti gli aggiornamenti sul programma e le iniziative si trovano sul sito Uisp e sulla Facebook di Vivicittà Reggio Emilia.