domenica 3 gennaio 2016

Basket, Serie A, 15ª giornata: Reggio Emilia piega Bologna: è campione d’inverno

A Bologna la Grissin Bon ferma la corsa dei bianconeri con una grande prova di Lavrinovic (17 punti in 6 minuti) e Veeremenko. Per l’ultimo posto delle Final Eight di Coppa Italia, a Brindisi basterà battere Cremona, ma è senza Banks

Dopo l'anticipo del sabato che ha visto Milano travolgere Sassari e andare per una notte solitaria in vetta, fra oggi e domani si completa la 15ª giornata di Serie A, l'ultima del girone di andata.
BOLOGNA-REGGIO EMILIA 67-77 — Settima vittoria nelle ultime otto per Reggio Emilia che conquista il titolo di campione d’inverno passando d’autorità 67-77 sul campo della Virtus Bologna. Un vittoria non banale perché alla Unipol Arena i bianconeri erano reduci da quattro successi in fila, ma la superiorità degli ospiti è stata evidente nella ripresa. Lavrinovic (17 punti in 16 minuti con 8/9) ha tenuto un clinic offensivo, Veeremenko nel terzo quarto ha dato le spallate che hanno fiaccato la resistenza bolognese e De Nicolao (6 assist) è stato un regista sempre lucido e preciso. La Virtus si è aggrappata a un grande Pittman (24 punti e 8 rimbalzi), ma la prova negativa degli altri americani (Fells 1/6 e 3 perse) e le basse percentuali degli esterni l’hanno condannata.
CONTATTI — I padroni di casa in avvio riescono ad arrivare facilmente vicino a canestro, rifornendo Pittman che non trova opposizione e spinge l’allungo sul 13-8. L’ingresso di Lavrinovic cambia gli scenari, la Reggio svogliata dei primi minuti ha una scossa che le permette di rimanere in scia al primo intervallo (22-19), capitalizzando dalla lunetta le situazioni di bonus, e di cambiare marcia all’incontro nel secondo quarto. La squadra di Menetti alza la difesa e il livello fisico della partita. I contatti si moltiplicano e gli ospiti sorpassano con gli squilli di Polonara (28-34), mentre la Virtus ha poco dagli esterni ed è aggrappata ai 13 punti di Pittman all’intervallo (34-36).
REGGIO DILAGA — Il copione non cambia nella ripresa, Bologna si aggrappa al suo totem e ha qualche acuto da Vitali, ma gli altri piccoli non si iscrivono alla partita mentre Veeremenko diventa un fattore per Reggio vicino a canestro sotto la regia perfetta di De Nicolao. I suoi 8 punti si rivelano un lavoro ai fianchi della difesa virtussina che dà i suoi frutti nel finale del terzo quarto quando Lavrinovic torna a farsi sentire nel 9-0 che lancia la fuga (47-60). Bologna alza bandiera bianca, non ha la forza per cercare la rimonta e Reggio può dilagare fino al +22 (50-72) prima di festeggiare il titolo d’inverno. (Luca Aquino)
Bologna: Pittman 24, Gaddy e Vitali 13. Reggio Emilia: Lavrinovic 17, Della Valle 10, Polonara, Aradori e Gentile 9.
trento-caserta (ore 18.15) In casa trentina migliorano le condizioni del pollice sinistro di Sutton: l’ala americana dovrebbe essere della partita dopo il riposo precauzionale di lunedì scorso a Venezia. Caserta dovrà fare a meno di Peyton Siva, fermato per affaticamento muscolare, al suo posto giocherà Ogo Adegboye (alla sua ultima partita in Italia), ingaggiato per un mese. Arbitri: Seghetti, Paglialunga, Ranaudo.
brindisi-cremona (ore 18.15)Brindisi senza Banks per l’infortunio alla mano sinistra a Caserta e la ferita al braccio in allenamento. Cremona recupera Southerland, non Gaspardo (problema muscolare). Dubbio Cusin (influenza): non è partito, se sta meglio raggiungerà i compagni in mattinata. Mercato caldo per sostituire proprio Southerland: si punta sul serbo Dragovic. Arbitri: Mazzoni, Di Francesco, Attard.
pistoia-capo d'orlandO (ORE 18.15)Nelle file di Pistoia l’infortunio alla caviglia subito da Czyz non è ancora stato assorbito, ma sarà ovviamente a disposizione. In netto progresso la condizione di Knowles che nell’ultimo mese e mezzo ha avuto qualche difficoltà. Capo d’Orlando: assente Nicevic e Jasatis non al meglio nella gara che vede l’esordio di Di Carlo alla guida della squadra. Arbitri: Lanzarini, Weidmann, Morelli.
varese-cantù (ORE 18.15)Varese si è allenata con intensità e il primo dell’anno gli ultras hanno incontrato la squadra per un faccia a faccia. Mercato: si pensa a Gaines, ex di Avellino ma anche di Cantù, che punta a Ukic, lasciatosi male con Varese. La trasferta è vietata ai tifosi ospiti per motivi di ordine pubblico. Acqua Vitasnella al completo con la solita scelta dei 5 stranieri da schierare. Arbitri: Paternicò, Baldini, Caiazza.
avellino-venezia (ORE 18.15) Umana ad Avellino con il pass per la Final Eight già in tasca, ma con l’intenzione di interrompere la striscia di 4 sconfitte consecutive in trasferta in campionato. Squadra al completo, così come la Sidigas che ha recuperato Acker che in questi giorni si era fermato per un’infiammazione al ginocchio. Per Blums tempi di recupero sui 3 mesi. Arbitri: Taurino, Lo Guzzo, Borgioni.
PESARO-TORINO — Si gioca domani in posticipo alle 20.45.
 Gasport 

Nessun commento:

Posta un commento