Landi Renzo Spa nuovo co-sponsor della Pallacanestro Reggiana

Pallacanestro Reggiana è lieta di comunicare di aver raggiunto un accordo con la Landi Renzo Spa, che da oggi entra a far parte dei co-sponsor del club biancorosso. Il logo della Landi Renzo Spa apparirà sul pantaloncino della Grissin Bon targata 2013/2014. L’azienda, che ha sede a Corte Tegge, Cavriago (Reggio Emilia) in via Nobel 2 , è di proprietà del Patron della Pallacanestro Reggiana, Stefano Landi e, per il 15° anno consecutivo, ha deciso di rinnovare l’accordo pubblicitario con la società biancorossa, aumentando il proprio impegno nei confronti del club. Qualità, attenzione alle esigenze del cliente, ricerca rigorosa, tecnologia per soluzioni rispettose dell'ambiente: questi i valori che costituiscono la filosofia e caratterizzano il modo di operare della LANDI RENZO SPA, l'azienda emiliana fondata nel 1954 e maggiore società del Gruppo Landi. Un Gruppo leader mondiale nella produzione di sistemi di controllo a metano e GPL per autotrazione. Landi Renzo S.p.A. oggi mantiene la leadership internazionale di settore, grazie agli standard elevati di servizio al cliente, all'attenzione costante per la ricerca e sviluppo, alle strutture, ai processi industriali, ai prodotti tecnologici innovativi. Resta immutato nel tempo lo stile, fatto di serietà ed operosità, patrimonio indiscusso che accompagna da sempre l'immagine dell'azienda Landi Renzo e che costituisce la più sicura garanzia per le prove che essa sarà chiamata ad affrontare in futuro.

Frates: 'Con Reggio servirà un grande sforzo'

Così Fabrizio Frates presenta Cimberio Varese – Grissin Bon Reggio Emilia: “Affrontiamo questa sfida con grande voglia di iniziare il campionato. Reggio Emilia è reduce da una stagione straordinaria, c’è grande spessore umano all’interno del gruppo, forte identità morale e tecnica a cui hanno aggiunto un giocatore di grande talento come White che aumenta la cifra tecnica. È una squadra che merita massima attenzione e rispetto. Sarà una gara molto difficile in quanto le loro caratteristiche, soprattutto sotto canestro, possono metterci in difficoltà in quanto Brunner è un centro molto dinamico che può anche uscire e prendersi qualche tiro da tre punti. Dovremo fare un grande sforzo con aiuti e recuperi. Sarà sicuramente una partita delicata dal punto di vista tattico.Le situazioni che più preoccupano sono quelle di Scekic. Sta lavorando per recuperare ed essere nelle migliori condizioni domenica. L’assenza di Sakota lo costringerà a giocare anche minuti da 4 quindi il suo recupero è importantissimo”.

Sito Uff. Pall. Varese

Lippi: «Scusami Italia Mi tengo la Cina»


C’è un italiano in panchina che vince ancora. È in Asia da un anno e mezzo, ha perso solo la Champions League della scorsa stagione, ma ora insegue il “triplete”. Con il Guangzhou Evergrande, Marcello Lippi ha appena conquistato il secondo scudetto di fila con il club cinese.

Lippi, la crisi economica esiste anche a 9500 chilometri dall’Italia?
Qui c’è un po’ di tutto - racconta il ct campione del mondo nel 2006 -, ma le difficoltà dell’Europa non incidono. Gli abitanti sono un miliardo e 400mila, esiste grande miseria ma pure notevole ricchezza, la doppia faccia ha sempre caratterizzato la vita del Paese.

I cinesi che popolo sono?
Un po’ risentono ancora della tradizione, sono eccessivamente lineari. Si sentono soldati e soldatini, abituati da tanti anni a ubbidire, però a grandi livelli c’è una notevole evoluzione.

Il calcio com’è vissuto?
Con grande entusiasmo, c’è voglia di crescere, con un 70% di allenatori stranieri, sudamericani ed europei, come lo svedese Eriksson, pure qui a Guangzhou, e il serbo Antic, ex Real e Barcellona, allo Shandong, secondo in classifica, che abbiamo appena battuto. Le società hanno capito che comunque per migliorare bisogna far crescere i settori giovanili. 

Per affermare il pallone come disciplina più praticata?
Qui non ha grande tradizione, per le strade non si vedono bambini giocare, piuttosto è in diffuso il randball, si impugna la racchetta per controllare palline che rallentano. E poi il pingpong, vero sport nazionale, e il baseball; il basket è molto popolare, anche la pallavolo, ma la voglia di calcio aumenta.

In Italia c’è l’emergenza razzismo negli stadi. Lì avverte qualche forma di discriminazione?
Per nulla, non ricordo episodi del genere.

Ha possibilità di diventare ct della nazionale con la maglia rossa?
Non so, andrebbe chiesto ai dirigenti federali. Ho un contratto sino al novembre 2014, penso al mio club e e basta, dopo quella data magari i vertici valuteranno.

Vincesse la finale di Champions League asiatica, diventerebbe il primo italiano a conquistare la coppa più importante per società in due continenti diversi, 17 anni dopo il successo con la Juve sull’Ajax...
Neanche ci avevo pensato. Sarebbe bello aggiudicarsela anche per disputare poi il Mondiale per club, a fine anno in Marocco.

Le piace la nostra Serie A tanto equilibrata?
È davvero un bel campionato. Avevo previsto la risalita della Roma, in caso di sintonia con l’allenatore Rudy Garcia: il centrocampista olandese Strootman è fra i migliori nuovi stranieri, De Rossi da tempo non era così sereno, forse anche complice la paternità imminente. Il Napoli resta solido, con il cambio di modulo operato da Benitez. Idem la Juve, per me sempre in pole position. 

La scorsa stagione per la prima volta gli stranieri hanno superato il minutaggio degli italiani.«In effetti sono troppi, oltre 50% dei giocatori del campionato: ha ragione Prandelli, andrebbe difeso. Sono arrivati campioni come Tevez, personalità e temperamento per la Juve, e Higuain, prima punta atipica, di movimento, che nel Napoli apre spazi, ma non va bene comprare all’estero solo per il gusto di farlo. Anche perchè così diminuisce lo spazio per i giovani e allora l’Under 21 deve pescare in B e Lega Pro.

Cosa pensa dell’Inter?
Mazzarri in panchina vale un capocannoniere, sa costruire la squadra, anche i giovani devono seguirlo. Senza dimenticare la Fiorentina di Giuseppe Rossi, il mio vero rimpianto per il Mondiale 2010: avrei dovuto portarlo, con Montella si può affermare in maniera definitiva. Il Milan è attardato, ma lo era già anche la scorsa, e poi era risalito.

In Champions i bianconeri hanno pareggiato entrambe le gare iniziali.
Si sono complicati il cammino, sono cambiate le aspettative attorno a loro, ma non sono in calo. In Antonio Conte mi rivedo, ripensando ai miei inizi alla Juve: allenarla era il suo sogno, ha cominciato una carriera che può diventare straordinaria, fra due settimane è atteso dal Real Madrid, nodo chiave della stagione.

La Serie A ha perso Jovetic, Osvaldo, Lamela e soprattutto il miglior marcatore, l’uruguayano Cavani, andato a Parigi per 63 milioni... 
È un campione. Ha incredibile dimestichezza con il gol, a Napoli ricordo le 8 triplette e il poker in Europa league. Piace agli allenatori perchè difende, salta persino sugli angoli avversari. Ma L’Italia è lontana da certe cifre.

Anche dai 91 milioni pagati dal Real per Bale. È una cifra accettabile?
Parzialmente credo di sì. A Madrid è la politica finanziaria a portare utili reinvestibili.

Luca Toni era il suo centravanti titolare al Mondiale del 2006, ha già segnato 3 gol, portando il Verona al quinto posto. 
L’ambiente gialloblù è perfetto, lui ha motivazioni e così i suoi 36 anni contano relativamente. È un ragazzo equilibrato, a cui tengo particolarmente, come a tutti i campioni di Germania.

Oggi inizia il campionato australiano, Alessandro Del Piero è diventato capitano del Sydney...
So che è entusiasta di quell’esperienza, nonostante i risultati non brillantissimi della prima stagione. Ha voglia di giocare e può proseguire sino a 40 anni, in fondo ormai gliene manca uno solo...

Perchè entrambi avete rifiutato offerte dalla Serie A?
Alex non voleva indossare altre maglie italiane, anch’io sono stato coerente. Le esperienze lì sono state così prolungate e importanti che in noi c’era il desiderio di vivere una realtà completamente diversa. Il Guangzhou punta su giovani, magari non tutti campioni, per questo non mi ha raggiunto qui.

Il finanziere Xu Jaiyin la paga 10 milioni a stagione, un anno fa dicono che si fosse pentito di averla ingaggiata...
Proprio la cifra del mio contratto mi fece considerare in bilico, invece non ci sono mai stati problemi: a 4 giornate dal termine il Jiangsu ci aveva raggiunti in testa, ma poi riallungammo, vincendo anche la coppa di Cina.

Quali difficoltà incontra?
Di comunicazione. Ho un interprete costantemente al mio fianco ma non è semplice trasferire ai giocatori quanto mi arriva da cervello e cuore.

Prandelli probabilmente lascerà la Nazionale dopo il Mondiale 2014. Perchè dai tempi di Sacchi (’91-’96) nessun ct è mai andato oltre un quadriennio?
Capisco la sua aspirazione a lavorare sul campo quotidianamente, tantopiù a 56 anni. Troverà un club di primo livello, intanto gli auguro di vincere il Mondiale.

La sua gestione era improntata sulla fisicità, con Iaquinta unico attaccante sempre titolare in Sudafrica. Ora perchè l’Italia privilegia i brevilinei, non solo in attacco?
È questione di abilità. Contano i giocatori bravi, non 10 centimetri in più o in meno. Guardate Totti: leggo che Prandelli potrebbe richiamarlo. Non sbaglierebbe di certo.

Vanni Zagnoli - avvenire.it

Domenica sui canali Rai Sport | Palinsesto del 13 Ottobre 2013

Domenica sui canali Rai SportCome ogni fine settimana anche oggi, Domenica 13 Ottobre 2013, è arrivato su Digital-Sat (www.digital-sat.it) il momento della presentazione a cura di Simone Rossi dell'offerta sportiva targata Rai del weekend sulle reti generaliste e all'interno della programmazione di Rai Sport 1 e Rai Sport 2, i due canali tematici a carattere sportivo. Quest'ultimi sono in onda gratuitamente sulla piattaforma digitale terrestre (LCN 57 e 58) e su satellite (per gli abbonati Sky canali 227 e 228, su Tivùsat ai canali 21 e 22).

LO SPORT SULLE RETI RAI GENERALISTE (RAI 1, RAI 2, RAI 3)
a cura di Simone Rossi - Digital-Sat.it
ore 07.05 - RAIUNO e RAI HD:
Automobilismo - Pole Position (diretta)
da Suzuka [Giappone]
Un weekend di forti emozioni sulle reti Rai con il mondiale di Formula 1. Dopo la delusione nel Gp di Corea, la Ferrari di Fernando Alonso cerca il riscatto sul circuito di Suzuka in Giappone. Rai Sport seguirà in diretta e in alta definizione la quindicesima prova del mondiale. Domenica 13, ampio pre gara a partire dalle 7.05 su Rai1 e Rai HD (canale 501 DTT). La rubrica “Pole Position”, condotta da Franco Bortuzzo, accompagnerà i telespettatori verso la diretta della gara prevista per le 8.00. Le telecronache saranno affidate a Gianfranco Mazzoni con il supporto tecnico di Ivan Capelli e Giancarlo Bruno. Non mancheranno gli interventi dai box e le interviste di Ettore Giovannelli e Stella Bruno.
ore 08.00 - RAIUNO e RAI HD:
Automobilismo - Formula 1: GP Giappone Gara (diretta)
da Suzuka [Giappone]
Telecronaca: Gianfranco Mazzoni, Ivan Capelli, Giancarlo Bruno
ore 10.00 - RAIUNO e RAI HD:
Automobilismo - Pole Position (diretta)
da Suzuka [Giappone]
ore 18.06 - RAIDUE:
Rubrica - 90° Minuto Serie B (diretta)
Conduce: Andrea Fusco - In studio: Mario Somma e Vincenzo D’Amico
Domenica 13 ottobre, in diretta dagli studi di Saxa Rubra, Andrea Fusco condurrà “Novantesimo minuto serie B”, la rubrica dedicata al torneo cadetto, in onda su Rai2 a partire dalle 18.05. Durante il programma - che vedrà la presenza in studio di Mario Somma e Vincenzo D’Amico – verrà analizzata la 9a giornata di campionato con commenti e interviste ai protagonisti in campo. Ospiti della puntata Alberto Bollini e l’ex tecnico del Padova Fulvio Pea.
ore 19.33 - RAIDUE:
Automobilismo - Formula 1: GP Giappone Gara (sintesi)
da Suzuka [Giappone]
Telecronaca: Gianfranco Mazzoni, Ivan Capelli, Giancarlo Bruno

ore 20.37 - RAIUNO:
Notiziario - Rai Tg Sport (diretta)
ore 22.34 - RAIDUE:
Rubrica - La Domenica Sportiva (diretta)
Conduce: Paola Ferrari
In studio: Emiliano Mondonico, Fulvio Collovati, Marco Civoli, Gene Gnocchi e Adriano Bacconi.
La Domenica Sportiva” compie sessant’anni. Lo storico programma della Rai, in onda per la prima volta l’11 ottobre 1953, raggiunge un traguardo senza eguali nel panorama televisivo italiano. Sessant’anni di sport raccontato al fianco di chi, dello sport, ha scritto le pagine più importanti. Una puntata, quella di domenica 13 ottobre alle 22.40 su Rai2, che oltre ad approfondire come sempre i principali temi di stretta attualità sportiva, rivivrà alcuni dei momenti che hanno fatto la storia della rubrica. In occasione del compleanno numero 60 della “Ds”, gli ospiti della trasmissione condotta da Paola Ferrari saranno il Presidente del Coni Giovanni Malagò, l’ex tecnico della Nazionale Giovanni Trapattoni e il Presidente della Lega Calcio Maurizio Beretta. In studio anche la squadra di opinionisti Rai Sport formata da Emiliano Mondonico, Fulvio Collovati, Marco Civoli, Gene Gnocchi e Adriano Bacconi. Ad alimentare il prestigio di una serata tanto speciale, gli auguri e i ricordi giunti alla “Ds” da parte dei principali protagonisti dello sport di ieri e di oggi tra i quali, Andrea Agnelli, Adriano Galliani, Andrea Della Valle, Vittorio Pozzo, Urbano Cairo, Massimo Cellino, Fabio Capello, Antonio Conte, Massimiliano Allegri, Walter Mazzarri, Giampiero Ventura, Vincenzo Montella, Francesco Guidolin, Pierluigi Marzorati, Vincenzo Nibali, Antonio Rossi e tanti altri.
ore 01.14 - RAITRE:
Ciclismo: Parigi - Tours (differita)
da Tours [Francia]
Telecronaca: Francesco Pancani e Silvio Martinello
OGGI SU RAISPORT 1 e 2 (SATELLITE, DIGITALE TERRESTRE, TIVUSAT)
Palinsesto di Rai Sport 1 di Domenica 13 Ottobre 2013
  • ore 08:00 Notiziario: TG Sport (diretta)
  • ore 08:35 Notiziario: Rassegna Stampa (diretta)
  • ore 09:00 Vela: La Barcolana (diretta)
    da Trieste
    Telecronaca: Giulio Guazzini
  • ore 12:00 Notiziario: TG Sport Flash (diretta)
  • ore 12:05 Ciclismo: G. Fondo Campagnolo (diretta)
    dalle Terme di Caracalla in Roma
    Telecronaca: Alessandro Fabretti
  • ore 13:15 Calcio Nazionale: Qualificazioni Mondiali Danimarca - Italia (replica gara dell'11/10)
    dallo stadio "Parken" di Copenaghen [Danimarca]
    Telecronaca: Stefano Bizzotto e Beppe Dossena
    Bordocampo ed interviste: Alessandro Antinelli
  • ore 15:15 Pallavolo Maschile: Supercoppa Diatec Trentino – Cucine Lube Banca Marche Macerata (replica gara del 9/10)
    da Trento
    Telecronaca: Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta
  • ore 16:30 Atletica Leggera: Maratona di Carpi (differita)
    da Carpi [Modena]
    Telecronaca: Franco Bragagna
  • ore 18:00 Ippica: G.P. Agnano (diretta)
    da Napoli
    Telecronaca: Claudio Icardi
  • ore 18:30 Calcio a 5: Campionato Italiano 2013/2014 LC Five Martina - Napoli (diretta)
    dal Palawojtyla di Martina Franca [Taranto]
    Telecronaca: Fabrizio Tumbarello e Massimo Ronconi
  • ore 20:10 Teca: Memoria Rai Sport (archivio)
  • ore 20:20 Basket: Campionato Italiano Serie A 2013/2014 Granarolo Bologna - Banco Sardegna Sassari (diretta)
    dalla Unipol Arena di Casalecchio di Reno [Bologna]
    Telecronaca: Maurizio Fanelli e Stefano Michelini
  • ore 22:30 Teca: Memoria Rai Sport (archivio)
  • ore 23:05 Calcio: Studio Brasil Pre Partita (diretta)
    Conduce: Pino Cerboni - In studio: Max De Tomassi e Gianni Di Marzio
  • ore 23:30 Calcio Brasiliano: Brasilerao 2013 28mo turno: Atletico Mineiro - Cruzeiro (diretta) *
    dallo Estadio Mineirao di Belo Horizonte [Brasile]
    Telecronaca: Giuseppe Galati e Josè Altafini
  • ore 01:20 Calcio: Studio Brasil Post Partita (diretta)
    Conduce: Pino Cerboni - In studio: Max De Tomassi e Gianni Di Marzio
Palinsesto di Rai Sport 2 di Domenica 13 Ottobre 2013
  • ore 09:00 Teca: Memoria Rai Sport - Mundial78 del 18/6/78 (archivio)
  • ore 09:20 Teca: Memoria Rai Sport - La Domenica Sportiva del 14/12/75 (archivio) 
  • ore 10:30 Teca: Perle di Sport - Calcio (archivio)
  • ore 11:00 Teca: Memoria Rai Sport - Roma - Juventus del 16/03/86 (archivio)
  • ore 11:50 Automobilismo: Superstars Gara 1 (diretta)
    da Vallelunga [Roma]
    Telecronca: Massimo Facchini
  • ore 12:50 Teca: Perle di Sport - Calcio (archivio)
  • ore 13:25 Ciclismo: Giro dell'Emilia (replica gara del 12/10)
    da Bologna
    Telecronaca: Andrea De Luca e Silvio Martinello
  • ore 14:15 Ciclismo: Paris - Tours (diretta)
    da Tours [Francia]
    Telecronaca: Francesco Pancani e Silvio Martinello
  • ore 16:00  Automobilismo: Superstars Gara 2 (diretta)
    da Vallelunga [Roma]
    Telecronca: Massimo Facchini
  • ore 17:00 Teca: Memoria Rai Sport - Novantesimo Minuto del 01/04/79 (archivio)
  • ore 17:20 Automobilismo: GT Sprint Gara 1 (differita gara delle ore 13.15)
    da Vallelunga [Roma]
    Telecronca: Massimo Facchini
  • ore 18:40 Pallavolo Femminile : All Stars Game (diretta)
    dal Pala Bigi di Reggio Emilia
    Telecronaca: Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta
  • ore 20:45 Ciclismo: GP Beghelli (differita)
    da Monteveglio [Bologna]
    Telecronaca: Andrea De Luca e Gigi Sgarbozza
  • ore 21:45 Ciclismo: Paris -Tours (replica)
  • ore 23:00 Automobilismo: GT Sprint Gara 2 (differita gara delle ore 17.30)
    da Vallelunga [Roma]
    Telecronca: Massimo Facchini
  • ore 00:15 Ciclismo: GP Beghelli (replica)
* = Evento disponibile solamente sul digitale terrestre e via satellite per utenti con smartcard Tivùsat
*** Si potrebbero verificare delle variazioni al palinsesto
in relazione alla diversa durata degli eventi in onda sui canali ***
LE GARE IN DIRETTA SUL SITO WEB DI RAISPORT
24 ore su 24 - Rai Sport 1 e 2 (www.raisport.rai.it)
Tutta la programmazione in onda sul canale digitale Rai Sport 1 e 2
LO SPORT DELLA RAI ALLA RADIO
Domenica Sport del 13 Ottobre sarà presentata da Massimiliano Graziani (prima parte) e Paolo Zauli (a partire dalle 18). Oltre al calcio, si parlerà di motori e pallacanestro. Si comincia alle 13.25 con la presentazione della giornata sportiva.

In apertura, linea a Cittadella per il secondo tempo dell’anticipo delle 12,30 della nona di Serie B, Cittadella-Padova. Cronaca di Massimo Zennaro e intervento in diretta di due rispettivi ex. Poi lo “Speciale Formula 1”, a cura di Giulio Delfino: commenti e interviste a seguito del Gran Premio del Giappone.  Alle 14.50 Filippo Corsini conduce “Tutto il calcio minuto per minuto – Serie B”. Seguiremo gli incontri del 9° turno: Virtus Lanciano-Ternana (Antonio Monaco), Siena-Avellino (Massimo Barchiesi), Varese-Trapani (Tarcisio Mazzeo), Juve Stabia-Cesena (Fabrizio Cappella), Bari-Crotone (Enzo Delvecchio), Latina-Modena (Antonello Brughini). Al termine delle partite, le interviste dagli spogliatoi. Dopo le 18 “Microfono alla Lega Pro” di Luca Purificato, con risultati e classifiche di Prima e Seconda Divisione. Ospite Mario Petrone, allenatore del Bassano Virtus.

Poi il Motomondiale con lo speciale “Moto Grand Prix”, a cura di Nico Forletta: commenti e interviste a seguito del Gran Premio della Malesia. Alle 18.30 Simonetta Martellini conduce il nuovo contenitore sportivo “Palasport. Il basket e il volley minuto per minuto”. Seguiremo gli incontri del 1° turno del campionato di pallacanestro (il campionato di pallavolo maschile avrà inizio il 20 ottobre): Montepaschi Siena-Vanoli Cremona (Massimo Barchiesi), Pasta Reggia Caserta-Umana Venezia (Ettore De Lorenzo), Sutor Montegranaro-Acea Roma (Pierpaolo Rivalta), Enel Brindisi-Ea7 Emporio Armani Milano (Daniele Fortuna). Aggiornamenti da studio per gli altri campi di A non collegati.

Collegamento con Francesco Repice per le ultime dal ritiro della Nazionale di calcio, che scenderà in campo martedì a Napoli contro l’Armenia. Alle 20.20 presentazione del posticipo di Serie B, Palermo-Pescara: collegamento con gli inviati Emanuele Dotto e Roberto Gueli. Dalle 20.30 la cronaca di Palermo-Pescara. Al termine della partita, le interviste dagli spogliatoi. Quindi, Antonio Cabrini e Filippo Grassia risponderanno alle telefonate degli ascoltatori. Chiusura alle 23.30.
LO SPORT PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO SU RAITALIA
Rai Italia trasmette in tutto il mondo (escluso in Europa) una selezione dei programmi della Rai Radiotelevisione Italiana, insieme a programmi originali prodotti per gli italiani che vivono all'estero e per tutti coloro che hanno con il nostro paese un legame d'origine o anche solo di curiosità. Ogni weekend in diretta esclusiva su Rai Italia le principali partite del campionato italiano di Serie A disputate al sabato e alla domenica. Ad accompagnare ogni turno di campionato Rai Sport presenta ''La Giostra dei Gol" con l'aggiornamento in diretta dei gol da tutti i campi, commenti ed approfondimenti con ospiti in studio. Gli orari indicati di seguito fanno riferimento al fuso orario italiano.
ore 14.15 Calcio Serie B: La Giostra Del Gol (diretta)

ore 15.00 Calcio Serie B: Bari vs Crotone (diretta)

Formula 1, Gran Premio del Giappone in diretta su Rai 1, Rai HD e Sky Sport F1 HD

Formula 1, Gran Premio del Giappone in diretta su Rai 1, Rai HD e Sky Sport F1 HDUna pole per dire addio nel migliore dei modi alla F1 e per tenere un pò sulle spine il compagno di squadra. Mancano ancora quattro gare alla chiusura del Mondiale, ma Mark Webber si è già assicurato un degno finale.
A Suzuka il 37enne australiano, che al termine della stagione lascerà il 'circus', si toglie la soddisfazione di battere in qualifica Sebastian Vettel per la prima volta quest'anno. Webber nel 2013 non era mai scattato davanti a tutti.
Lo farà per la prima volta in un Gp del Giappone che inizia con i migliori auspici per la Red Bull. Dopo tre pole di fila Vettel, che oggi ha dovuto fare a meno del kers, è costretto a cedere il passo al compagno di squadra. In termini pratici cambia davvero poco: con 77 punti di vantaggio su Fernando Alonso nella classifica iridata il driver di Heppenheim procede spedito verso il poker iridato.
Del resto lo spagnolo della Ferrari, che partirà dalla quarta fila, non si fa illusioni: «Se Vettel non vince qui lo farà nelle prossime gare, meglio pensare a difendere il secondo posto nel Mondiale costruttori», dice rassegnato il campione di Oviedo. Un solo punto divide il team del cavallino rampante dalla Mercedes, che si presenta al via della gara di Suzuka con buone prospettive. Dietro ai marziani della Red Bull c'è infatti il britannico Lewis Hamilton, terzo con la monoposto del team di Stoccarda davanti al francese Romain Grosjean con la Lotus.
IL GP DEL GIAPPONE IN DIRETTA SU SKY SPORT F1 HD
Formula 1, Gran Premio del Giappone in diretta su Rai 1, Rai HD e Sky Sport F1 HDVettel imprendibile, la lotta di Alonso con Hamilton e Raikkonen per non perdere terreno, la pista "del coraggio" dove anche un errore si paga a caro prezzo. Su Sky Sport F1 HD il Mondiale continua con i temi caldi del Gran Premio del Giappone, anche questo, come tutti i GP del campionato, integralmente in diretta sul canale 206 e sui 9 canali del mosaico interattivo in Alta Definizione. L'imperatore e i samurai: da una parte la RedBull, dall'altra Ferrari, Mercedes e Lotus per impedire al campione dei record di chiudere il Mondiale, anche se il quarto titolo del tedesco sembra ormai vicino.

Anche per questo grande appuntamento, Sky garantirà una copertura capillare, con il team di Sport F1 HD al completo: ad affiancare Carlo Vanzini in telecronaca e Sarah Winkhaus dal Paddock, ci saranno Jacques Villeneuve, Marc Gené (dal box Ferrari), Luca Filippi di ritorno dalla IndyCar e Alberto Antonini di Autosprint. Inoltre, collegamenti costanti con  Davide Valsecchi dai box della Lotus. Non mancheranno le interviste esclusive e gli aggiornamenti in tempo reale di Antonio Boselli e Mara Sangiorgio dal Paddock.
Questa tappa godrà di una copertura straordinaria  solo su Sky Sport F1 HD (canale 206), che farà vivere ancora una volta l'esperienza del Mondiale come mai prima d'ora in tv grazie al mosaico interattivo in Alta Definizione. È la potenza del tasto verde, che consente di vivere la gara su ben nove canali live per diventare registi delle proprie emozioni.
Formula 1, Gran Premio del Giappone in diretta su Rai 1, Rai HD e Sky Sport F1 HD
Oltre al canale principale con la diretta di prove libere, qualifiche e gara, 3 le camere On Board del mosaico per salire in macchina insieme ai piloti e vivere il GP come in un videogame (inoltre, attraverso il Voting di Sky*, una delle tre prospettive la sceglie chi guarda il Gran Premio da casa); Pit lane, per essere sempre in corsia e spiare le mosse degli avversari; Live Timing, il canale con i tempi ufficiali; Race Tracker, per sapere in ogni momento la posizione delle monoposto sul tracciato; i quattro mini schermi del Race control (con il live di Sky Sport F1 HD, uno delle On Board, il Live Timing e il Race Tracker); gli higlights con i momenti salienti del Gran Premio sempre aggiornati. Come sempre, il mosaico sarà disponibile anche in differita sia per le qualifiche del sabato che per la gara della domenica.
Domenica 13 ottobre, si parte alle 6.25 con il Paddock Live di un'ora e mezza che anticipa la gara del Gran Premio del Giappone, in programma alle 8. In attesa del semaforo verde, in programma una one to one con Nico Rosberg e clip esclusive su Vettel, con la superiorità del tedesco evidente anche nei team radio con il suo muretto, e Nico Hulkenberg, la nuova stella della F1 che ha ottenuto risultati sorprendenti debuttando su una macchina non di prima categoria. Al termine, alle 10, tutti i commenti e le interviste al podio nel Paddock Live (alle 10.30, il Paddock Live Ultimo Giro). Anche questa settimana sarà possibile rivedere la gara grazie a ben 4 differite, in onda alle 11, alle 14, alle 17 e alle 21, con l'opportunità di accedere anche in questo caso ai 9 canali del mosaico interattivo in Alta Definizione.
Inoltre, martedì 15 Ottobre, "Fever" proporrà il meglio del weekend concentrato in 26', con le più belle clip, le interviste, le curiosità e una mini sintesi del Gran Premio. Un programma a tutto ritmo per chi vuole rivivere le emozioni del weekend.

Come tutti i Gran Premi del Mondiale, anche quello sul circuito di Suzuka sarà "infinito" grazie alle tre rubriche di approfondimento che, a partire da domenica, analizzeranno la gara appena conclusa:
  • Race Anatomy, in onda il lunedì, è l'approfondimento del giorno successivo al GP a cura della redazione di Sky Sport F1 HD, con l'analisi dei temi più scottanti e curiosi del weekend. Testimonianze e pareri di ospiti ed esperti prestigiosi saranno gli elementi costanti dello studio condotto da  Marta Abiye e Fabiano Vandone.
  • Fever, ogni martedì, proporrà il meglio del weekend concentrato in 26', con le più belle clip, le interviste, le curiosità e una mini sintesi del Gran Premio. Un programma a tutto ritmo per chi vuole rivivere le emozioni del weekend.
  • Fast Track, trasmesso in tarda serata la domenica dopo ogni GP, sintetizza e concentra l'adrenalina della gara in 15', con il meglio del Gran Premio dall'accensione del semaforo alla bandiera a scacchi e le più belle immagini, le voci dalla pista, il suono dei motori e tanta musica.
Sky Sport F1 HD è anche online su Sky.it (www.sky.it/f1): un'area interamente dedicata con notizie, approfondimenti, fotogallery e pagine specifiche riservate a ciascun pilota del Circus, a ogni scuderia e a ogni circuito.

Una particolare attenzione è dedicata ai numeri, con risultati, classifiche e statistiche dettagliate per ogni GP e per tutti i protagonisti del Mondiale, oltre a un approfondito archivio di dati storici. Inoltre, attraverso il link: http://fantagp.sky.it, la possibilità di accedere al Fanta GP, un fantasy game ad alta velocità che ti trasforma nel proprietario e manager di una scuderia virtuale di F1. Obiettivo, scegliere di Gran Premio in Gran Premio piloti, team, gomme per conquistare punti e primeggiare nelle diverse classifiche del gioco.

Inoltre, su Facebook (https://www.facebook.com/SkySportF1HD) e Twitter (https://twitter.com/SkySportF1HD) gli appassionati potranno continuare a vivere l'emozione della F1 molto più da vicino. La community potrà soddisfare le proprie curiosità e raccontare la propria passione attraverso gli approfondimenti, le news, le classifiche e l'interazione diretta con gli esperti Sky.

Con l'hashtag ufficiale #SkySportF1HD si potranno commentare live i weekend di gara e interagire in tempo reale con i programmi televisivi.

*Vota l'Onboard Sky


Prima del Gran Premio, durante Sky Paddock, con il tasto verde o via sky.it è possibile votare il pilota a cui dedicare il canale On Board Sky (canale disponibile solo via Mosaico):
  • Vengono proposti 6 piloti tra quelli a cui FOM dedica un segnale Onboard;
  • Lo spettatore può scegliere il proprio preferito (via decoder/tasto verde o via web);
  • Il pilota che ha ricevuto più voti può essere seguito sul canale Onboard Sky per tutto il Gran Premio (se il pilota con più voti si ritira, viene sostituto dal secondo con più voti, ecc...).
Prima del termine di Sky Paddock, il conduttore comunica il pilota a cui verrà dedicato il canale Onboard Sky.
LA GUIDA TV AL WEEKEND DI FORMULA 1 SU SKY SPORT F1 HD
Articolo di Simone Rossi - Digital-Sat.it
DOMENICA 13 OTTOBRE 2013
  • Ore 06.25: Paddock Live Gara (diretta)
    replica alle ore 20.30, 00.00
    Conduce: Sarah Winkhaus
    Talent: Alberto Antonini, Jacques Villenueve, Davide Valsecchi, Luca Filippi
    Dallo studio virtuale Sky: Fabiano Vandone e Marta Abiye
  • Ore 08.00: Gara Formula 1  (diretta)
    in replica integrale alle 11.00, 14.00, 17.00, 21.00 con l'opzione del mosaico interattivo HD
    in sintesi di 60 minuti alle ore 19.30, 00.30
    altra replica integrale alle ore 02.00, 04.00, 06.00
    Telecronaca: Carlo Vanzini e Marc Genè
    In pista ed interviste: Antonio Boselli e Mara Sangiorgio
  • Ore 10.00: Paddock Live Post Gara (diretta)
  • Ore 10.30: Paddock Live Ultimo Giro (diretta)
    in replica integrale alle ore 13.00, 16.00, 19.00, 23.00, 01.30
    Dallo studio virtuale Sky: Fabiano Vandone e Marta Abiye
IL GRAN PREMIO DEL GIAPPONE IN DIRETTA SULLA RAI
Formula 1, alle 20 il Gran Premio di Ungheria in diretta su Rai 2/Rai HD e Sky Sport F1 HD
Saranno nove i Gran Premi che Rai Sport seguirà in diretta: Cina, Spagna, Canada, Ungheria, Italia, Singapore, Giappone, Stati Uniti e Brasile. Tutte le altre gare in programma, saranno visibili in differita integrale di tre ore. Confermate le rubriche "Pit Lane", in onda su Rai2 e "Pole Position" su Rai2 e RaiHD, per vivere le emozioni delle qualifiche e approfondire i pre e post gara.

Tra le tante novità, da segnalare la nuova rubrica "Parco Chiuso", dove attraverso il contributo di ospiti e opinionisti sarà possibile rivivere tutte le emozioni del Gp appena concluso. La conduzione delle rubriche sarà affidata a Franco Bortuzzo, il telecronista sarà Gianfranco Mazzoni supportato dal commento tecnico di Ivan Capelli, Giancarlo Bruno, Giorgio Piola e le interviste saranno a cura di Ettore Giovannelli e Stella Bruno. 
Gli eventi per mancanza dei diritti internazionali saranno criptati da Rai. Ovviamente la 'codifica' riguarda la platea satellitare che non accede tramite il sistema TivùSat, l'unico con cui è possibile seguire tutta la programmazione dei canali generalisti senza interruzioni. Questo vale anche per gli abbonati Sky che durante il periodo di 'oscuramento' si troveranno in video una schermata totalmente blu.

Domenica 13 Ottobre 2013
  • ore 07.05 - Automobilismo: Pole Position F1 GP Singapore
    (diretta su Rai 1)
    Conduce: Franco Bortuzzo, Giancarlo Bruno e Ivan Capelli
    In griglia: Ettore Giovannelli, Stella Bruno, Giorgio PiolaIn studio a Milano: Roberto Boccafogli, Jean Alesi

  • ore 07.55 - Automobilismo: F1 GP Giappone
    (diretta su Rai 1 e Rai HD)
    Telecronaca: Gianfranco Mazzoni, Ivan Capelli e Giancarlo Bruno
    Dai box: Ettore Giovannelli, Stella Bruno, Giorgio Piola

  • ore 10.00 - Pole Position: Il Commento
    (diretta su Rai 1)
    Conduce: Franco Bortuzzo
    Interviste: Ettore Giovannelli, Stella Bruno, Giorgio Piola
    In studio a Milano: Roberto Boccafogli, Jean Alesi 
Articolo di Simone Rossi
per "Digital-Sat.it"