Cresce l’attesa per Italia-Argentina, l’amichevole di lusso in programma allo stadio Olimpico di Roma mercoledì 14 agosto alle ore 20.45

E' Iniziata la vendita dei biglietti per assistere alla sfida tra due delle nazionali più forti nel panorama mondiale, una gara organizzata dalle due federazioni per rendere omaggio al pontificato di Papa Francesco.
I prezzi dei biglietti sono i seguenti:

 TRIBUNA MONTE MARIO Euro   25,00
 TRIBUNA MONTE MARIO RIDOTTAEuro   14,00
 TRIBUNA TEVEREEuro   14,00
 TRIBUNA TEVERE RIDOTTAEuro   10,00
 DISTINTI Euro   10,00
 CURVEEuro   10,00

ai quali vanno aggiunti i diritti di prevendita.

I biglietti Ridotti sono riservati alle donne, ai ragazzi fino a 16 anni (nati dopo il  14 agosto 1997), agli Over  65 (nati prima del 14 agosto 1948) e ai possessori della Card Vivo Azzurro.

I tagliandi, nel numero massimo di quattro e nel rispetto delle norme sulla nominatività, potranno essere acquistati on line sul sito www.figc.it ,  www.vivoazzurro.it,  www.ticketone.it  e presso i punti vendita Ticket One sparsi sul territorio nazionale.

I diversamente abili in carrozzina con l’eventuale accompagnatore potranno ritirare il biglietto omaggio per il settore apposito  da giovedì 8 agosto a martedì 13 agosto esclusa la domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18 (sabato dalle ore 10 alle ore 13)  presso il botteghino dell’ex Ostello in Viale delle Olimpiadi  a presentazione del documento di riconoscimento, del certificato attestante la non abilità e del documento dell'accompagnatore, fino ad esaurimento dei posti disponibili.
I titolari delle tessere federali e delle tessere C.O.N.I. valide per il 2012  potranno ritirare la contromarca del posto da giovedì 8 agosto 2013 a martedì 13 agosto 2013 escluso la domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18 (sabato dalle ore 10 alle ore 13)  presso il botteghino dell’ex Ostello in Viale delle Olimpiadi  a presentazione del documento di riconoscimento e della tessera federale.

fonte: http://www.figc.it/it/3497/37078/2013/07/News.shtml

Brasile 2014: biglietti in vendita dal 20 agosto, prezzi dai 10 ai 700 euro

Dal 20 agosto sul sito ufficiale della FIFA (ww.fifa.com) sarà possibile acquistare i biglietti per la Coppa del Mondo FIFA 2014 in programma l’anno prossimo in Brasile. Il prezzo dei tagliandi varierà da un minimo di circa 20 euro a un massimo di poco meno di 700 euro. Per alcune categorie di tifosi verranno messi in vendita biglietti al prezzo di circa 10 euro.
fonte http://www.figc.it/it/204/37090/2013/07/News.shtml

Calcioscommesse, primo filone Cremona: altri deferimenti

Il Procuratore Federale vicario ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale:
Giuseppe Scienza, tesserato all’epoca dei fatti quale tecnico per la società Legnano, Luigi Abbate tesserato all’epoca dei fatti quale Direttore Sportivo per la società Legnano, Giuseppe Padula tesserato all’epoca dei fatti quale dirigente per la società Legnano per avere in concorso tra loro prima della gara Rodengo Saiano – Legnano del 09/05/2010 valevole per il Campionato di Lega Pro Seconda Divisione Girone “A”, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara suddetta, prendendo contatti ed accordi diretti allo scopo sopra indicato
Massimo FRASSI, tesserato all’epoca dei fatti quale Direttore Generale per la società Rodengo Saiano, poiché, essendo venuto a conoscenza della proposta illecita ricevuta da Padula – direttamente – e Scienza e Abbate – indirettamente – in ordine alla gara Rodengo Saiano – Legnano del 09/05/2010 valevole per il Campionato di Lega Pro Seconda Divisione Girone “A”, ometteva di informare senza indugio la Procura Federale
Carlo Gervasoni tesserato all’epoca dei fatti quale calciatore per la società Piacenza e Stefano Bagalini tesserato all’epoca dei fatti quale calciatore per la società San Giustese, per avere, in concorso tra loro in data 1 aprile 2011 organizzato un incontro tra due esponenti del gruppo degli “zingari” con l’allora arbitro effettivo Roberto Bagalini con la finalità di porre in essere atti diretti ad alterare il regolare svolgimento di alcune gare al momento non ancora identificate e per avere, essendo venuti a conoscenza della proposta illecita effettuata dagli “zingari” a Roberto Bagalini, omesso di informare senza indugio la Procura Federale.
Roberto BAGALINI, all’epoca dei fatti arbitro effettivo associato alla Sezione A.I.A. di Fermo, per avere, in data 1 aprile 2011 partecipato ad un incontro con due esponenti del gruppo degli “zingari” avente la finalità di porre in essere atti diretti ad alterare il regolare svolgimento di alcune gare al momento non ancora identificate e con un giocatore (Carlo Gervasoni) ancora in attività partecipante al Campionato per cui egli poteva essere designato ad arbitrare dal proprio Organo Tecnico, e per avere, essendo venuto a conoscenza della proposta illecita avanzata dagli “zingari” nei suoi confronti, omesso di informare senza indugio la Procura Federale.
La società RODENGO SAIANO a titolo di responsabilità oggettiva in ordine agli addebiti contestati a Massimo Frassi all’epoca proprio Direttore Generale.
La società A.C. San Giustese a titolo di responsabilità oggettiva in ordine agli addebiti contestati a Stefano Bagalini all’epoca proprio calciatore.
fonte http://www.figc.it/it/204/37191/2013/08/News.shtml

Allegri, sarà l'anno di Balotelli

 Si parla di ''un miracolo di Allegri''. In tre anni, la società Milan ha rifondato completamente l'organico ed è una delle due in Italia a chiudere l'anno col bilancio in attivo; inoltre l'allenatore Massimiliano Allegri ha lanciato un blocco di giovani italiani talentuosissimi, che ora compongono metà nazionale, e non è mai sceso dal podio. E in un'intervista a GQ, nel numero in edicola da domani, Allegri commenta così la situazione calcistica attuale: ''Ci sono troppi soldi oggi. Con il mio primo contratto prendevo 500 mila lire al mese. Come fai a tenere la testa sulle spalle se ti danno decine di migliaia di euro a diciott'anni?''. Uno dei suoi ''vizi'' principali? Pane e nutella. ''Non ci crederete, ma non ho mai fumato una sigaretta, non mi sono mai drogato. Niente di niente, in vita mia. Gli atleti non fumano. Ma che atleta e atleta! 'Sti ragazzi oggi fumano tutti''.
E su Mario Balotelli: ''Quando mi hanno detto che c'era la possibilità di prenderlo, ovviamente ho detto di sì. Subito. Noi - aggiunge il tecnico - con Balotelli abbiamo guadagnato due cose importanti. A parte che può diventare uno dei più forti al mondo - e questo sarà l'anno in cui lo dimostrerà - prima di lui non avevamo nessuno che batteva le punizioni. Poi converte i rigori. Poi gli faccio anche battere i corner. È il più bravo che abbiamo''. Allegri parla anche di eleganza: ''Gli allenatori che si presentano a bordocampo con la tuta li multerei - dice Allegri -: stai rappresentando la società, non puoi metterti la tuta''. Il tecnico toscano rifiuta l'etichetta di sex symbol: ''Ma che sex symbol. Io non ci penso. Certo, per me la bellezza e l'eleganza sono importanti; anche la bellezza e l'eleganza femminili sono importanti. Se vedo una donna con le mani poco curate... ma ti pare? È con le mani che ti toccano''. Infine, in merito ai media che non lo celebrano e trovano sempre qualcosa da dire sul suo operato, ammette: ''È colpa mia. Sono un po' timido, forse. Non sono bravo a comunicare con i media, evidentemente, Ma questa è una cosa che voglio cambiare''.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA