Le partite, i canali e i telecronisti della 14a quattordicesima giornata di Serie A 2012-2013 su Sky Sport

Torna in campo la Serie A con i match della 14a quattordicesima giornata del Campionato 2012-2013, tutti live e in alta definizione. Il weekend calcistico inizia sabato 24 novembre, alle ore 20.45, con il derby di Sicilia Palermo-Catania, su Sky Sport 1 HD/canale 201, Sky Calcio 1 HD/canale 251 e Sky SuperCalcio HD/canale 205. Pre partita dalle 19.45 (e post fino alle 23.30) su Sky Sport 1 HD/canale 201 e Sky Calcio 1 HD/canale 251, con Marco Cattaneo, Christian Panucci, Zvonimir Boban e Andrea Zorzi. A seguire, alle 23.30, sugli stessi canali, un nuovo appuntamento con I Signori del calcio: questa settimana, puntata dedicata al centrocampista del Chelsea Frank Lampard.
Domenica 25 novembre, alle 13,su Sky Sport 1 HD/canale 201, Sky SuperCalcio HD/canale 205 e sui canali delle partite, appuntamento con Benedetta domenica, il magazine di approfondimento con le ultimissime sulle gare delle 15 condotto da Sara Benci, con Stefano De Grandis e Alessandro Costacurta. 
Alle 15, live tutte le partite del pomeriggio in contemporanea, con un match aperto al pacchetto Sport: Pescara-Roma (Sky Sport 1 HD/canale 201 e Sky Calcio 1 HD/canale 251), Torino-Fiorentina (Sky Calcio 2 HD/canale 252), Atalanta-Genoa (Sky Calcio 3 HD/canale 253), Sampdoria-Bologna (Sky Calcio 4 HD/canale 254), Chievo-Siena (Sky Calcio 5 HD/canale 255) e Diretta Gol (Sky SuperCalcio HD/canale 205).
Inoltre, su Sky Sport24 HD, durante le partite del pomeriggio, tra le 15 e le 17, in studio Christian Panucci e Zvonimir Boban per approfondire i temi della giornata calcistica. 
Alle 17, su Sky Sport 1 HD/canale 201 e Sky Calcio 1 HD/canale 251, torna Ilaria D'Amico con il suo Sky Calcio Show, per il punto sulle partite della quattordicesima giornata di campionato appena concluse e le interviste ai protagonisti. In studio Giorgio Porrà, Gianluca Di Marzio, Massimo Mauro e Luca Marchegiani. A seguire, alle 19 sugli stessi canali, un nuovo appuntamento con Terzo tempo, in onda con noi, con Mario Sconcerti e Roberta Noè.
Alle 19.30, nuovamente in studio con Ilaria D'Amico e i suoi ospiti, a cui si aggiunge Gianluca Vialli, per il pre partita di Milan-Juventus, su Sky Sport 1 HD/canale 201, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD/canale 251.
Alle 20.45,sugli stessi canali, il fischio d'inizio del big match, che verrà trasmesso anche in tre  dimensioni solo su Sky 3D/canali 150 e 209.
Milan-Juventus godrà su Sky di una copertura eccezionale. Saranno 14 le telecamere di Sky impiegate solo per la produzione in HD: più la ultra slow motion, che consente di riprodurre le azioni di gioco a una velocità più lenta del reale, una posta all'esterno dello stadio e altre tre di integrazione. In tutto ben 19 telecamere, per non perdere nulla del super match della 14^ giornata.
Per la produzione in 3D, saranno 7 le telecamere di Sky impiegate, con un pre partita dedicato live da San Siro a partire dalle 20.15 con l'inviato Luca Tommasini, mentre la telecronaca in tre dimensioni avrà la voce di Federico Zancan e Giancarlo Marocchi.
Il match verrà trasmesso anche in Alta Definizione su Sky Sport 1 HD/canale 201, Sky Calcio 1 HD/canale 251 e Sky SuperCalcio HD/canale 205, con la telecronaca di Fabio Caressa e Beppe Bergomi. Quattro gli inviati a bordo campo: Giovanni Guardalà, Marco Nosotti, Alessandro Alciato e Francesco Cosatti.
Al termine dei 90', alle 22.45, su Sky Sport 1 HD/canale 201 e Sky Calcio 1 HD/canale 251, spazio alle voci dei protagonisti fino a mezzanotte. A seguire, sugli stessi canali, un'altra ora in compagnia di Mario Sconcerti e Roberta Noè con Terzo tempo, in onda con noi.
Lunedì 26 novembre, alle 19, in campo Cagliari-Napoli, su Sky Calcio 2 HD/canale 252 e Sky SuperCalcio HD/canale 205. Pre partita dalle 18.30 (e post gara fino alle 21.30 su Sky Calcio 2 HD/canale 252).
A seguire, alle 21, sarà la volta di Parma-Inter, su Sky Calcio 1 HD/canale 251 e Sky SuperCalcio HD/canale 205. Pre partita dalle 20.30 su Sky Calcio 1 HD/canale 251 e, al termine del match, interviste e commenti all'interno di (E' sempre) calciomercato. In studio Alessandro Bonan e Gianluca Di Marzio.
La quattordicesima giornata si chiude martedì 27 novembre, alle 20.45, con Lazio-Udinese, su Sky Calcio 1 HD/canale 251 e Sky SuperCalcio HD/canale 205. Pre partita sugli stessi canali dalle 20 e post gara fino a mezzanotte su Sky Sport 1 HD/canale 201, Sky Calcio 1 HD/canale 251 e Sky SuperCalcio HD/canale 205 con Alessandro Bonan e Gianluca Di Marzio in (E' sempre) Calciomercato.
     
Sky continua a mettere in primo piano la tecnologia al servizio del telespettatore: anche per la Serie A, torna sia il mosaico di Diretta Gol (disponibile su Sky SuperCalcio HD/canale 205 premendo il tasto verde), per scegliere tra le  schermate contenenti le partite disputate in contemporanea, che quello di Gol Parade, il cosiddetto 90esimo minuto fai da te, per scegliere, cliccando il tasto verde sul telecomando già poco dopo la fine delle partite di campionato, gli highlights del match preferito.
E ancora, all'interno del mosaico di Diretta Gol, il servizio Gol Alert, che avvisa se è stato segnato un gol su un altro campo mentre si segue la partita preferita durante il proprio zapping personalizzato.
Sabato 24 Novembre 2012
ore 19.45
Pre partita Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD
ore 20.45
Palermo-Catania su Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD e Sky SuperCalcio HD
Telecronaca: Riccardo Gentile. Commento: Antonio Di Gennaro – bordo campo Veronica Baldaccini e Peppe Di Stefano
ore 22.45
Post partita Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD
ore 23.30
I Signori del calcio-Lampard su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD
Domenica 25 Novembre 2012
ore 13
Benedetta domenica su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e canali Calcio delle partite
ore 15
Diretta Gol Sky SuperCalcio HD
Pescara-Roma su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD
Telecronaca: Riccardo Trevisani. Commento: Daniele Adani – bordo campo Angelo Mangiante e Paolo Assogna - Diretta Gol: Marco Cattaneo
Torino-Fiorentina su Sky Calcio 2 HD
Telecronaca: Paolo Ciarravano. Commento: Claudio Onofri - bordo campo Paolo Aghemo - Diretta Gol: Maurizio Compagnoni
Atalanta-Genoa su Sky Calcio 3 HD
Telecronaca: ronaca Daniele Barone. Commento: Carlo Muraro – bordo campo Vanessa Leonardi - Diretta Gol: Lucio Rizzica
Sampdoria-Bologna su Sky Calcio 4 HD
Telecronaca: Antonio Nucera. Commento: Stefano Nava - bordo campo Manuele Baiocchini - Diretta Gol: Geri De Rosa
Chievo-Siena su Sky Calcio 5 HD
Telecronaca: Andrea Marinozzi. Commento: Roberto Sosa - bordo campo Giorgia Bortolossi - Diretta Gol: Dario Massara
ore 17
Sky Calcio Show su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD
ore 18.30
Sky Calcio Show Countdown su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD
ore 19
Terzo Tempo, in onda con noi su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD
ore 19.30
Sky Calcio su Show Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD e Sky SuperCalcio HD
ore 20.15
Pre partita in 3D Sky 3D
ore 20.45
Milan-Juventus su Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky 3D
Telecronaca: Fabio Caressa - commento Beppe Bergomi - bordo campo Giovanni Guardalà, Marco Nosotti, Alessandro Alciato e Francesco Cosatti
Telecronaca 3D: 3D Federico Zancan – commento Giancarlo Marocchi - bordo campo Luca Tommasini
ore 22.45
Post partita Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD
ore 24
Terzo Tempo, in onda con noi su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD
Lunedì 26 Novembre 2012
ore 18.30
Pre partita su Sky Calcio 2 HD e Sky SuperCalcio HD
ore 19
Cagliari-Napoli su Sky Calcio 2 HD e Sky SuperCalcio HD
Telecronaca: Massimo Tecca - commento Roberto Sosa - bordo campo Massimo Ugolini e Veronica Baldaccini
ore 21
Post partita su Sky Calcio 2 HD
ore 20.30
Pre partita su Sky Calcio 1 HD
ore 20.45
Parma-Inter su Sky Calcio 1 HD e Sky SuperCalcio HD
Telecronaca: Maurizio Compagnoni - commento Antonio Di Gennaro - bordo campo Andrea Paventi e Matteo Barzaghi
ore 23
(E' sempre) calciomercato su Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD e Sky SuperCalcio HD
Martedì 27 Novembre 2012
ore 20
Pre partita su Sky Calcio 1 HD e Sky SuperCalcio HD
ore 20.45
Lazio-Udinese su Sky Calcio 1 HD e Sky SuperCalcio HD
Telecronaca: Geri De Rosa - commento Luca Marchegiani - bordo campo Matteo Petrucci e Paolo Assogna
ore 23
(E' sempre) calciomercato su Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD e Sky SuperCalcio HD

Piero Ferrari: «La Rossa una grande storia di vita»


​Domenica in Brasile si conclude il Mondiale: parla il vicepresidente  del Cavallino Rampante.
«Sono stato al fianco di papà Enzo, in azienda, per un terzo di secolo, sino alla sua morte. Con lui si lavorava di giorno e pure la sera, a casa, il sabato e la domenica. L’unico giorno in cui riposava davvero era Ferragosto, data che non amava. Un segno del destino: il suo funerale, nel 1988, fu proprio il 15 agosto...».

Anche per l’ingegner Piero Ferrari, 67 anni, figlio del “Drake” e vicepresidente del marchio, è la vigilia dell’ultimo e decisivo GP della stagione. Ma più che il futuro, è tanto il passato da raccontare. Ad iniziare dal maggio di 24 anni fa, quando Papa Giovanni Paolo II visitò gli stabilimenti di Maranello.

«Negli anni ’60 - racconta Ferrari - la Chiesa prese posizione contro le corse e i costruttori che esponevano i piloti a rischi eccessivi, con drammi ricorrenti. La frattura si era già ricomposta da alcuni anni, la visita chiudeva il cerchio. La malattia era iniziata, perciò quel giorno mio padre non era presente, tuttavia fu toccante perché Wojtyla aveva un carisma avvertibile anche quando restava in silenzio. Ebbi la fortuna di guidare una Ferrari con lui accanto, il ricordo è indelebile: feci da autista al Santo Padre».

Che dall’ufficio telefonò al “Drake”, a casa...
«Restammo tutti a distanza, non conosco il contenuto di quel dialogo».

Enzo Ferrari si definiva agnostico...
«Non andava a Messa, però aveva amici sacerdoti e un confessore, il generale dei Benedettini, che celebrò il mio matrimonio. Ad alcune persone riconosceva qualcosa di diverso e speciale».

E mamma Lina Lardi, scomparsa nel 2006, a 95 anni?
«Era molto riservata, rilasciò un’unica intervista, rivelando la gestazione della prima auto. Papà le chiese: “Come chiameresti la macchina che sto fabbricando?”, “Ferrari e basta - le rispose -. Ettore Bugatti ha fatto lo stesso, dando il proprio nome alle sue vetture”. Non so quanto abbia inciso quel suggerimento, il nostro marchio però è riconosciuto, ha successo in tutto il mondo».

Lei è nonno di due nipoti, Enzo e Piero. Oltre a loro, cosa segue?
«Poco la parte sportiva, mi occupo più del versante industriale. Ho la passione di mio padre per i nuovi prodotti. La macchina migliore sarà la prossima, ripeteva spesso».

Lavorare per la Ferrari entusiasma?
«L’impegno profuso da tutti va oltre la retribuzione, dà motivazioni perchè si contribuisce a un prodotto popolare nel mondo. La passione aiuta. Le corse sono molto stressanti, però siamo fortunati a fare questo mestiere. Spero proprio che lavoro e successo proseguano, al vertice si arriva ma restarci è ancora più complicato».

A Maranello intanto inanellate bilanci positivi, nonostante la crisi.
«Ogni anno continuiamo a svilupparci e a produrre nuovi esemplari. Nel 2012 batteremo il record di vetture assemblate e del venduto negli Stati Uniti».

Domenica finisce il campionato di Formula Uno, a Interlagos...
«C’è ancora una possibilità e in Brasile si sono già verificati due finali imprevisti a nostro sfavore, stavolta speriamo di rovesciare l’esito».

Sei anni fa vinse Alonso, ma su McLaren...
«Era l’ultima gara in Ferrari di Schumacher, in partenza gli si afflosciò uno pneumatico, in un contatto, e lo spagnolo si aggiudicò il titolo».

Alonso ha vinto due Mondiali, nel 2010 fu secondo, 5 anni fa terzo: è davvero il miglior pilota in attività?«È la certezza della squadra, ha sempre dato il meglio in ogni gara, le sue rimonte non sono casuali. In corsa ha grande lucidità, da campione vero. Il miglior ferrarista di sempre, come sostiene Montezemolo? Beh, c’è anche Niki Lauda, ma non sono raffrontabili perché le epoche sono troppo lontane».

Massa è già stato confermato per il 2013, nel futuro ci può essere un nuovo pilota? Magari proprio Sebastian Vettel, vicino al tris iridato?
«Grandi cambiamenti ci saranno nel 2014, con nuovi motori e macchine, magari anche guide diverse. Per l’anno prossimo la squadra è questa, Vettel può rappresentare un’opzione per il campionato successivo. Abbiamo preso già due campioni del mondo, Schumacher e Alonso, magari arriverà pure il terzo».

Il Mondiale dovrebbe finire con la Ferrari seconda sul podio dei costruttori e dei piloti. Vi potete accontentare?
«Corriamo sempre per il primato. La seconda posizione è un buon piazzamento, la macchina è risultata molto affidabile, purtroppo in due gare non abbiamo preso punti, altrimenti... Ma lunedì spero ancora di svegliarmi campione del mondo».
Vanni Zagnoli 
avvenire.it